On the Vernon Dante (Google eBook)

Front Cover
Williams and Norgate, 1870 - 87 pages
0 Reviews
  

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Related books

Selected pages

Common terms and phrases

Popular passages

Page 59 - Che l' arco dell' esilio pria saetta. Tu proverai sì come sa di sale Lo pane altrui, e com' è duro calle Lo scendere e '1 salir per l'altrui scale. E quel che più ti graverà le spalle, Sarà la compagnia malvagia e scempia, Con la qual tu cadrai in questa valle ; Che tutta ingrata, tutta matta ed empia Si farà centra te; ma poco appresso Ella, non tu, n
Page 76 - Tal , ch' ogni vista ne sarebbe schiva. Qual è quella ruina, che nel fianco Di qua da Trento l' Adice percosse, O per tremuoto o per sostegno manco; Che da cima del monte, onde si mosse, Al piano è sì la roccia discoscesa, Ch'alcuna via darebbe a chi su fosse, Cotai di quel burraio era la scesa. E in su la punta della rotta lacca L...
Page 69 - mpresso fue, nascendo, sì da questa stella forte, che notabili fien l'opere sue. Non se ne son le genti ancora accorte per la novella età...
Page 17 - Io aveva una corda intorno cinta , E con essa pensai alcuna volta Prender la lonza alla pelle dipinta. Poscia che l' ebbi tutta da me sciolta , Sì come 'l Duca m' avea comandato , Porsila a lui aggroppata e ravvolta; Ond...
Page 63 - Lo primo tuo rifugio e il primo ostello Sarà la cortesia del gran Lombardo...
Page 81 - Come le pecorelle escon del chiuso 80 a una, a due, a tre, e l'altre stanno timidette atterrando l'occhio e '1 muso; e ciò che fa la prima, e l'altre fanno, addossandosi a lei, s'ella s'arresta...
Page 19 - Priorato benché per prudenza io non fossi degno, nientedimeno per fede, e per età non ne era indegno; perocché dieci anni erano già passati dopo la battaglia di Campaldino, nella quale la parte Ghibellina fu quasi al tutto morta, e disfatta, dove mi trovai non fanciullo nell' armi, e dove ebbi temenza molta, e nella fine grandissima allegrezza per li vari casi di quella battaglia.
Page 26 - Ma fu' io sol colà, dove sofferto Fu per ciascun di torre via Fiorenza, Colui, che la difesi a viso aperto. Dch se riposi mai vostra semenza, Prega' io lui, solvetemi quel nodo, Che qui ha inviluppata mia sentenza.
Page 44 - Quelli di Messer Cacciaguida detti Aldighieri abitarono in su la piazza dietro a San Martino del Vescovo dirimpetto alla via, che va a casa i Sacchetti; e dall' altra parte si stendono verso le case de' Donati, e de
Page 60 - E quel che più ti graverà le spalle, Sarà la compagnia malvagia e scempia, Con la qual tu cadrai in questa valle ' : Che tutta ingrata, tutta matta ed empia Si farà contra te, ma poco appresso Ella, non tu, n' avrà rotta la tempia 2. Di sua bestialitate il suo processo Farà la pruova, sì eh' a te fia bello Averti fatta parte per te stesso.

References from web pages

dante-c
971/D, On the Vernon Dante, with other dissertations ; Letteratura dantesca ; Francesca da Rimini : her lament, and vindication, with a brief notice of the ...
www.tsc.u-tokai.ac.jp/ ctosho/ lib/ tcollect/ list/ dante-c.htm

Bibliographic information