Paesaggi della paura: vita e natura nel Medioevo

Front Cover
Il Mulino, 2001 - History - 340 pages
0 Reviews
Fumagalli introduce il lettore nell'universo mentale del Medioevo. Da queste pagine emergono le credenze, i valori, i comportamenti che definiscono l'atteggiarsi dell'uomo nei confronti del mondo naturale, del soprannaturale, del proprio stesso corpo. E' un'umanitā assediata da una natura ostile, perduta in un labirinto "gotico" di sofferenze e terrori, macerata nelle penitenze; eppure č l'umanitā che resiste agli urti delle calamitā e dei barbari, che conquista nuovi spazi all'agricoltura, che ridā vita alle cittā decadute, l'umanitā che con un lavorio secolare torna a imporre la propria regola su quella natura che pareva destinata a sommergere la civiltā stessa dell'uomo.

From inside the book

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Contents

Introduzione
169
mito della cittā
183
paesaggio della colonizzazione cittadina
201
Copyright

8 other sections not shown

Common terms and phrases

Bibliographic information