De erotographia: nuove scritture del desiderio

Front Cover
Castelvecchi, 2004 - Language Arts & Disciplines - 222 pages
1 Review
Perché nessuno si meraviglia più delle evidenti allusioni porno di "Io e il mio Magnum" o della segretaria che frusta il capoufficio nella reclame di una nota casa produttrice di abbigliamento? Attraverso la comunicazione di massa e la pubblicità, l'erotismo e il feticismo del corpo si espandono a dismisura: modificazioni permanenti, cosmesi, moda hanno ormai i connotati di una sfida erotica sempre più provocatoria e intrigante, estrema ma ambigua. Il porno-sado-chic è ormai una grammatica universalmente accettata. Il libro si muove a partire da una domanda inquietante: liberazione sessuale o astuzie del marketing?

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

References to this book

Bibliographic information