VII centenario della fondazione di Cuneo: memorie storiche (Google eBook)

Front Cover
Roux Frassati e Company, 1898 - Cuneo (Italy) - 506 pages
0 Reviews
  

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Common terms and phrases

Popular passages

Page 465 - Questa condizione non è scevra di pericoli, giacché nel mentre rispettiamo i trattati non siamo insensibili al grido di dolore che da tante parti d'Italia si leva verso di noi.
Page 438 - Manin e con qualunque dei buoni Italiani che mi menzionate. Vogliate dunque farmi l'onore di ammettermi nelle vostre file, e dirmi quando dobbiamo fare qualche cosa.
Page 336 - Ma qui si pugna per l'onor, si muore qui per la patria. E ben risorge e vince chi per la patria cade ne la santa luce de l'armi.
Page 448 - II governo confida che l'esperienza e l'abilità del capo che destina a questo corpo, e l'energica disciplina che egli seppe ovunque mantenere nell'esercizio del comando, suppliranno all'incompleta istruzione militare ed al difetto di coesione che accompagnano i corpi di nuova formazione, per quanto grande sia la buona volontà dei singoli membri che li compongono, e che potrà rendere all'evenienza utili servigi all'esercito del quale sarà un aggregato».
Page 440 - Cacciatori delle Alpi, scrive il Bertani (e ciò che esso dice di questi può applicarsi anche agli altri Corpi di volontari), sortirono per un buon terzo giovani di studio e di censo; e gli altri due terzi, venuti di famiglie povere, subivano di quelli piuttosto il fascino che il dominio. Giunti che furono presso il nemico , ad ogni riparo da costruirsi, uscivano a stuoli dalle file ingegneri e architetti, a tracciare, a dirigere, a impugnar essi la scure e la zappa. La sola compagnia del genio...
Page 37 - I d'Angiö in Piemonte e in Lombardia ei suoi rapporti colle guerre contro re Manfredi e Corradino, ebenda, ser.
Page 441 - ... gli studenti di matematiche. Nei consigli di guerra, accusatori, difensori, giudici, i più erano uomini di legge. Nel secondo deposito a Savigliano, il colonnello Medici, dovendo un giorno scegliere un caporale, pendeva incerto fra quattro avvocati. Per le imprese d'armi pensate o tentate sul lago Verbano o sul Benaco, capitani marittimi di lungo corso scendevano da cavallo, o posavano la carabina di bersagliere, per apprestar barche e ordinare abbordaggi.
Page 448 - II governo del re con tale onorevole prova di fiducia mi rese per sempre riconoscente, ed io sarò fortunato se colla mia condotta potrò corrispondere alla volontà che io nutro di ben servirlo».
Page 461 - Garibaldini collocata una lapide colla seguente bellissima epigrafe. Il VII Aprile MDCCCLIX GIUSEPPE GARIBALDI PASSAVA IN RASSEGNA FRA QUESTE MURA IL PRIMO CORPO DEI CACCIATORI DELLE ALPI CHE LUI DUCE A VARESE A COMO CON BRACCIO DI SOLDATI CON FEDE DI CITTADINI PER LA PATRIA COMBATTENDO ALLA GLORIA DEI MILLE PRELUDEVANO CACCIATORE DELLE ALPI (1859.) UFFICIALE DEI CACCIATORI DELLE ALPI ( Gap?
Page 444 - ... barche e ordinare abbordaggi. Nelle brevi soste delle precipitose marcie, artisti di grido sedevano schizzando per diporto i gruppi dei compagni d'armi sparsi pei campi; eleganti scrittori e poeti, ispirandosi a quella nuova vita, concitavano gli animi con appassionati racconti o davano improvvisa forma di verso agli affetti che bollivano in tutti i cuori.

Bibliographic information