L'etica hacker e lo spirito dell'età dell'informazione

Front Cover
Feltrinelli Editore, 2001 - Philosophy - 176 pages
1 Review
Gli hacker non sono soltanto i pirati che rubano in maniera fraudolenta dati o inventano infernali virus che rovinano i computer, ma sono anche coloro che, grazie allo sforzo collettivo e alla condivisione dei propri saperi, costruiscono strumenti tecnologici innovativi. L'etica hacker non concepisce l'orario di lavoro compartimentato secondo gli schemi fordisti (si timbra il cartellino, si fanno 8 ore ed il weekend si passa ad accudire i bambini) ma condivide un'etica di impegno appassionato rispetto all'oggetto del proprio lavoro, senza risparmiarsi e privilegiando i valori di privacy, eguaglianza e scambio dei saperi.
  

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Contents

Section 1
5
Section 2
15
Section 3
26
Section 4
43
Section 5
56
Section 6
71
Section 7
88
Section 8
107
Section 9
117
Section 10
133
Section 11
141
Section 12
161
Section 13
172
Section 14
173
Copyright

Common terms and phrases

References to this book

All Book Search results »

Bibliographic information