Storia religiosa e civile dei papi, Volume 5 (Google eBook)

Front Cover
Aureli e c., 1868
0 Reviews
  

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Common terms and phrases

Popular passages

Page 391 - più innanzi per gli anni, sarò certamente il primo ; » ma non oserei sostenere gli sguardi del mio Giudice, » se non pigliassi oggi la difesa della Religione che mi » venne confidata, e che voi opprimete. Sire ! pensateci
Page 80 - Sant'Uffizio lo ricevette con dimostrazioni amorevoli , e gli fece assegnar, non le camere o segrete solite darsi ai delinquenti, ma le proprie del fiscale di quel tribunale; in modo che non solo egli abita fra i ministri, ma rimane aperto e libero di poter andare sin nel cortile...
Page 253 - ... figlio del più grande, più utile allo stato e più ingiustamente perseguitato uomo, che il regno abbia prodotto in questo secolo, èia MS venuta in dare a D.
Page 314 - ... età. I più attempati ricordano la quiete, l'abbondanza, la sicurezza, la libertà, gli studi fiorenti, le feste ingegnose, le gioie di quel pacifico e beato regno pontificale: quando le terre si coltivavano per i cittadini , non per il principe; ed i sovrabbondanti frutti delle terre si spendevano a renderle ancora più fertili, più salubri, più amene, non a nutrire soldati: il commercio, non tormentato, arricchiva i cittadini ; non il fisco : e...
Page 204 - ... forma che ad ognuno era manifesto, che in lui da natura procedeva, non da arte ; e quantunque arte non fosse , né studiato pensiero , sussidio era finissimo ; poiché niuna cosa più alletta e vince chi dissente , che la sopportazione , niuna più gli rende contumaci ed ostinati che la rigidezza e la superbia altrui. Chi da superbo a superbi parla, e tutti gli uomini superbi sono, sveglia un terribil serpe, e da se medesimo gli allontana. Paragonando Benedetto ai famosi Gregorio, Bonifazio e...
Page 203 - ... ottimo pontefice dei Romani innalzò. » La quale scappata Inglese come fu raccontata a Lambertini, disse : E' mi par di essere come le statue della piazza di San Pietro , che vedute di lontano appariscono con acconcio e mirabile arlifizio fatte , ma da vicino brutte e.
Page 201 - La migliore di tutte le propagande era appunto il suo dolce procedere : Benedetto conquistava il mondo ». « Era allora in Francia un incomposto miscuglio di cose in materia di religione. Gesuiti, molinisti, filosofi, parlamenti, corte, preti, frati gli uni contro gli altri contendevano e si temeva che dalle ingiurie •e dagli scritti non si venisse ai fatti e al sangue.
Page 285 - La forma di governo democratico adottata fra di noi, o dilettissimi fratelli, no, non è in opposizione colle massime fin qui esposte né ripugna al Vangelo: esige anzi tutte quelle sublimi virtù che non s'imparano che alla scuola di Gesù Cristo, e le quali, se saranno da voi religiosamente praticate, formeranno la vostra felicità, la gloria e lo splendore della vostra repubblica.
Page 256 - Altezza reale qualche motivo di essere meno disgustata di un simil passo, e dell' avvilimento in cui vede che la corte pontificia pone i vescovi quando non sacrificano col proprio dovere i loro diritti per lasciar libera tutta l
Page 94 - Pallavicino disse che egli regnò « assai temuto , niente amato, non senza qualche gloria e felicità nei successi esterni, ma inglorioso e miserabile per le continue o tragedie o commedie domestiche

Bibliographic information