La Giudeide: libri dieci in versi latini (Google eBook)

Front Cover
Paolo Vannini e Figlio, 1879 - 288 pages
0 Reviews
  

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Common terms and phrases

Popular passages

Page 22 - Samo : hic illius arma, hic currus fuit; hoc regnum dea gentibus esse si qua fata sinant, iam tum tenditque fovetque.
Page 25 - Jovemque concilias, tu das epulis accumbere divom, nimborumque facis tempestatumque potentem.' 80 Haec ubi dicta, cavum conversa cuspide montem impulit in latus : ac venti, velut agmine facto, qua data porta, ruunt et terras turbine perflant...
Page 23 - Latio, multosque per annos Errabant, acti fatis, maria omnia circum. Tantae molis erat Romanam condere gentem. Vix e conspectu Siculae telluris in altum Vela dabant laeti, et spumas salis...
Page 24 - Aeole, namque tibi divom pater atque hominum rex 65 et mulcere dedit fluctus et tollere vento, gens inimica mihi Tyrrhenum navigat aequor, Ilium in Italiam portans victosque penates: incute vim ventis submersasque obrue puppes, aut age diversos et disice corpora ponto.
Page 30 - E lor s' aggira dietro immensa coda, Che quasi sferza si ripiega e snoda.
Page 31 - Lą sovra il sole, ond' č l' origin vostra, Che meco gią dai pił felici regni Spinse il gran caso in questa orribil chiostra; Gli antichi altrui sospetti, ei fieri sdegni Noti son troppo, e l
Page 32 - Or ardi, Italia, al tuo Genio ancor queste Reliquie estreme di cotanto impero; Anzi il toscano tuo parlar celeste Ognor pił stempra nel sermon straniero, Onde, pił che di tua divisa veste, Sia il vincitor di tua barbarie altero.
Page 29 - II gran nemico dell' umane genti Contra i Cristiani i lividi occhi torse; E lor veggendo alle bell' opre intenti, Ambo le labbra per furor si morse; E, qual tauro ferito, il suo dolore Versņ mugghiando e sospirando fuore. 2 Quinci, avendo pur tutto il pensier vólto A recar ne...
Page 27 - Ho udite le mormorazioni de' figliuoli d' Israele, tu dirai loro : Questa sera mangerete delle carni, e domattina vi satollerete di pane : e conoscerete, eh' io sono il Signore Dio vostro. 13 Fattosi adunque sera venero le quaglie, che ricopersero gli alloggiamenti: e alla mattina la rugiada era sparsa intorno agli alloggiamenti. 14 La quale avendo coperta la superficie della terra, videsi nel deserto una cosa minuta, e come pestata nel mortalo, e simile alla brinata (che cade) sopra 1* terra. 15...
Page 28 - Le svelgon dalle coste , altri sbranandola Mentre č tiepida ancor , mentre che palpita Lunghi schidoni , e gran caldaje apprestano E l' acqua intorno e il foco vi ministrano. Traduz. dell

Bibliographic information