L'uomo che rubava manoscritti

Front Cover
Flaccovio Dario, 2008 - Fiction - 140 pages
0 Reviews
Leggendo il giornale, Lise King scopre che lo sconosciuto precipitato dal Cutty Sark al quale la polizia sta cercando di dare un nome è Max, l'uomo che qualche tempo prima le aveva rubato una sceneggiatura, scomparendo poi nel nulla. Per cercare di recuperare il manoscritto, va all'obitorio per identificare il cadavere, ma non è la sola a farlo. Anche Jamaica Jones, una nera dalla bellezza abbagliante, sostiene di sapere chi è il morto. Intanto la polizia accerta che l'uomo non è caduto dal veliero, ma è stato spinto. Mentre cerca di ricostruire gli ultimi giorni di vita di Max, Lise trova il quaderno di appunti dove lui aveva espresso il desiderio di realizzare un film su un campione automobilistico del passato: Achille Varzi, eterno rivale di Tazio Nuvolari. Lise decide di rubare l'idea a Max. Achille Varzi, negli anni a cavallo fra le due guerre mondiali, aveva bruciato la sua carriera sportiva per amore di una bellissima nobildonna tedesca, moglie di un gerarca nazista, che lo aveva iniziato alla morfina. Proprio a causa della droga, il campione era stato costretto a ritirarsi dalle corse, tornando in pista solo dopo la seconda guerra mondiale. Ma purtroppo aveva perso la vita durante una gara. Lise decide di appropriarsi del sogno di Max. Scriverà lei la sceneggiatura sulla vita di Varzi. Le cose però si complicano. Lise si ritrova a fare i conti con il passato ambiguo dell'uomo, che riserva scioccanti sorprese, fino a finire nel mirino del suo assassino.

From inside the book

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Common terms and phrases

Bibliographic information