Collezione di opere inedite o rare, Volume 85 (Google eBook)

Front Cover
Commissione per i testi di lingua, 1900 - Italian literature
0 Reviews
  

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Contents


Common terms and phrases

Popular passages

Page 319 - II padre mio doveva bene pensare che '1 duca Guido aveva passati tanti anni sanza moglie, perchÚ poco amore di donna regnava in lui: o se da giovane non ebbe amore di donna, o come l'ara ora in vecchiezza? E io, misera, mi perdo il tempo mio, e sono pasciuta di baci e di promesse e di belli vestimenti, e vivo combattendo con l'amore e da lui...
Page 319 - Che vale a me la nominanza della sua virt¨ ? Che vale a me la sua grande signoria? Che vale a me l'assai ricchezza e belli vestimenti, che di quello che io doverrei avere sono nuda e povera? Ed egli vive pieno di gelosia, e sono guardata, e crede che io non me ne avvegga : egli ama el figliuolo che io gli ho partorito, perchÚ egli non si sente da poterne acquistare mai pi¨. Ma 10 trover˛ modo d'avere marito giovane, e non mi perder˛ 11 tempo mio ╗. CAPITOLO II.
Page 180 - Fioravante che egli andasse alla camera -di Drusolina e che egli la pigliasse co' due figliuoli in braccio e menassela a pi˛ del palazzo della reina. Et egli piangiendo fecie il suo comandamento. Quest' ultimo esempio, e per ci˛ appunto mi sono indotto a recarlo, pu˛ suggerire al lettore osservazioni pi¨ larghe di quelle che io gli ho proposte. Oltre alla sostituzione della...
Page 306 - Candrazio tutto il campo impanrl, e 'l romore e le grida e'" gli stormenti rintronavano il cielo 65 e la terra. In questo punto fu assalito il campo da due altre parte da gente che giungneva, da cavallo e da pie'; e giÓ el campo, Ö feruore O ; G.
Page 273 - Bovetto 69 , che egli s' arrendosse al re Gisberto. Alla fine di questo assalto, essendo pure a cavallo e sanza scndi, s...
Page 357 - In quella mattina Buovo, vedendo ordinato il desinare in sulla mastra sala del palazzo, temŔ di non avere a servire dinanzi a Drusiana, e tolse Rondello, e, sellatolo, tolse una falcetta da segare erba, e and˛ con gli...
Page 388 - Rondelle, e portonne l'arme di Buovo, e menonne uno che aveva in prigione, chiamato Pulicane, il quale era mezzo uomo e mezzo cane; cane era dal mezzo in gi¨, e dal mezzo in su era uomo ; e correva tanto forte, che non era altro animale ch'egli non giugnesse a correre, e parlava molto bene; ed era figliuolo d'uno cane e d'una cristiana, la quale fu gentile donna. E fu signora sua madre d'una citta d...
Page 240 - ... avvelenata nella coscia ; ma Gisberto gli taglio la testa, e ruppe tutta la sua gente. E, tornato 75 drento con la vettoria, si...
Page 30 - Ella l0' prestamente trovo del pane e uno barlotto di vino, e tolsono la carne, ch' era arrostita al fuoco mezza cotta, e mangio Fioravante e la damigella a loro piacere.
Page 25 - E la reina si ricord˛ d'una prieta preziosa ch'ella aveva, la quale aveva questa vert¨, che chi l'aveva a dosso, nessuno beveraggio o loppio o altri sughi d'erbe non gli potevano nuocere nÚ tenerlo addormentato. Alcuno libro dice ch'ella fu una radice, ovvero barba d'erba, ch'aveva questa vert¨; ma a me pare pi¨ verisimile una prieta preziosa, o corno di liocorno, perchÚ dice ch'era buona contro al veleno; o corno di dragone, ch'Ŕ contrario a veleni e a loppio

Bibliographic information