Dizionario geografico, fisico, storico della Toscana: contenente la descrizione di tutti i luoghi del granducato, ducato di Lucca, Garfagnana e Lunigiana, Volume 1 (Google eBook)

Front Cover
Presso l'autore e editore, 1833 - Tuscany (Italy)
0 Reviews
  

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Common terms and phrases

Popular passages

Page 17 - Declive è il ripiano del colle, nel cui centro s' innalza » un nobile tempio, e contiguo ad esso il portico, i corridori, i refettorii » ed ogni genere di officine necessarie alla vita ed agli usi religiosi. Nulla » vi ha, che non possa dirsi egregio ; niente, che non sia nitido e che non » si osservi con ansietà. Piccola fondazione in principio, accresciuta dalla » devozione degli uomini, ebbe i più felici successi. Concorse eziandio ad » aumentarne i primordii la famiglia Piccolomini con...
Page 45 - La predetta sostanza, e ie altre mineralizzanti queste acque, vengono indicate, comecchè senza indicazione delle proporzioni, nel seguente sommario prospetto: Gas acido carbonico; Carbonati di calce e di magnesia ; Solfati di magnesia e di allumina ; Idroclorati di soda e di magnesia ; Silicato di ferro in tenue quantità; Materia estrattiva. Le acque di Corsena, e specialmente quelle della Villa, usate in bevanda, mantennero sempre la loro speciale efficacia contro le lente febbri, e le intermittenti...
Page 240 - Ri'auni., hanno un leggero sapore salino acidulo, sviluppano bolle di gas acido carbonico, e lasciano col riposo una tenue quantità di sedimento calcareo ocraceo. Sono queste pochissimo frequentate, e quel poco, per conto del bestiame anziché degli uomini. BAGNO I.EL GIUNCO-MARINO in Valdi-Tora presso Lorcnzana. — Ved. LOBESZAHA, Comunità. BAGNO DI IJICCA. — Ved. BA.-..M dì Lerci. BAGNO DI MACERETO. Ved. BAG«O del Duino. BAGNO DI S. MARZIALE in Val-d
Page 100 - Nella parte più elevata e meno impraticabile dell'Appennino esistono i migliori pascoli naturali, e molte piante officinali alpine barbicano fra i macigni. Il castagno è l'albero che più generalmente alligna a mezza costa della montagna e sui contrafforti che di là si distendono nelle valli.
Page 17 - ... suoi Commentarii elegante e diligcntissima descrizione. > Se domandi, egli dice, qual • è la forma del colle, in cui risiede, osserva la foglia di un castagno. » Rovinose scoscese rupi e profondissimi baratri, la cui vista incute » ribrezzo ed orrore, ne impediscono da ogni parte l...
Page 310 - Costui ch'io dico a Lamporecchio nacque, ch'è famoso castel per quel Masetto; poi fu condotto in Firenze, ove giacque fin a diciannove anni poveretto; a Roma andò da poi, com'a Dio piacque, pien di molta speranza e di concetto •» . d'un certo suo parente cardinale che non gli fece mai né ben né male.
Page 234 - Bagno sono di una assicurata efficacia in molli casi morbosi. Usate per immersione giovano costantemente a curare le malattie occasionate da una soppressa o alterata traspirazione, quindi a estirpare le affezioni...
Page 224 - ... sino alle falde del monte Zoccolino, dove subentrano le rocce stratiformi, coperte esse stesse più in alto da immense rupi di peperino (truchite").
Page 100 - Lii giogana dell'Appennini) che conserva tuttora in Toscana la sua criniera vestita di selve, può dirsi residuata a quella di Boscolungo nella montagna di Pistoja, di Caste!
Page xiii - ... popolati. Ho indicato per castellare le vestigia di antiche rocche, di torri, o di abbandonati fortilizi. Lascio il nome di villaggio ai paesi aperti, e chiamo borghi i villaggi situati lungo una strada regia o provinciale. Intendo per casale o vico le piccole borgate, le parrocchie oi popoli spicciolati, per lasciare il nome di villa ai palazzi campestri, o ai resedi di antiche signorie rurali...

Bibliographic information