I vecchi e i giovani

Front Cover
Bur - Fiction - 300 pages
1 Review
Dopo lo scandalo della Banca Romana e la repressione nel sangue dei Fasci siciliani, Pirandello scrive il suo unico romanzo storico, doloroso omaggio alla "sicilianitudine", ma soprattutto congedo dall'epopea di Garibaldi, dal Risorgimento e dai sogni della sua giovinezza. Ad animare le vicende del romanzo, che rappresenta l'opera più vasta e complessa di Pirandello, sono aristocratici ancora borbonici, nuovi borghesi arrivisti, plebi inquiete: tutti finiranno trascinati nella polvere. Una scrittura senza un vuoto né un momento di sollievo, che ha il ritmo di una durissima e attuale requisitoria. Introduzione di Andrea Camilleri.
  

What people are saying - Write a review

Review: I vecchi ei giovani

User Review  - Paolo Rinco - Goodreads

p Read full review

Selected pages

Contents

Section 1
Section 2
Section 3
Section 4
Section 5
Section 6
Section 7
Section 8
Section 10
Section 11
Section 12
Section 13
Section 14
Section 15
Section 16
Copyright

Section 9

Common terms and phrases

About the author (2011)

Luigi Pirandello 1867 - 1936 Scrive pagine di immediata e larghissima popolarità, dal teatro alle novelle ai romanzi, traghettando la letteratura italiana dalla Sicilia profonda fin nel cuore del Novecento europeo. Da Il fu Mattia Pascal a I giganti della montagna, la sua fama di scrittore cresce, portandolo a vincere il premio Nobel nel 1934. Figlio di un garibaldino e di una accesa patriota, vede la nuova Italia unita già travolta dagli scandali e dalla corruzione. Così scrive I vecchi e i giovani, “amarissimo e popoloso romanzo ov’è racchiuso il dramma della mia generazione” e nel quale si consuma “la bancarotta del patriottismo”.

Bibliographic information