L'ultima sempre la migliore: carteggio (1967-1975)

Front Cover
Polistampa, 2007 - Literary Criticism - 288 pages
0 Reviews
Antonio Pizzuto e Alberto Mondadori, due protagonisti del Novecento culturale: il primo geniale sperimentatore, inventore di una prosa tra le pi ardite del secolo; il secondo editore, intellettuale e poeta, erede della illustre azienda paterna e fondatore a sua volta della casa editrice Il Saggiatore. Testimonianza di un rapporto affettivo prima ancora che professionale, il loro carteggio offre una prospettiva privilegiata su un ambiente intellettuale floridissimo, al tempo di un'editoria ancora vicina al mecenatismo. Oltre all'epistolario Pizzuto-Mondadori sono pubblicate le lettere dello scrittore a Madeleine Santschi, traduttrice delle sue opere in francese e apprezzata autrice a sua volta. Il volume d modo di ricostruire molte tappe dell'iter creativo pizzutiano, considerati i costanti aggiornamenti sullo stato elaborativo di molte opere: argomento costante sono le varie stesure e i piani editoriali delle sue ultime opere, Testamento , Pagelle I , Pagelle II , Ultime e Penultime.

From inside the book

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Contents

Section 1
3
Section 2
9
Section 3
41
Copyright

23 other sections not shown

Common terms and phrases

Bibliographic information