Nato con libertÓ: le lettere di Alberto Cantoni ad Angiolo e Adolfo Orvieto (1882-1903)

Front Cover
Il Poligrafo, 2007 - Biography & Autobiography - 220 pages
0 Reviews
L'epistolario di Alberto Cantoni con i nipoti Angiolo e Adolfo Orvieto, protagonisti del panorama letterario fiorentino di fine Ottocento e della prima metÓ del Novecento, costituisce una privilegiata chiave di accesso per approfondire la personalitÓ e la dimensione narrativa e poetica dello scrittore mantovano. Nell'arco dei vent'anni che caratterizzarono la produzione maggiore di Cantoni, le lettere conservate presso l'Archivio contemporaneo Bonsanti del Gabinetto Vieusseux di Firenze non rappresentano, tuttavia, una semplice testimonianza della comunicazione familiare con il ramo fiorentino della famiglia. Gli interessi letterari dei nipoti Orvieto, di Angiolo soprattutto, ricoprono un ruolo di primo piano negli scambi epistolari e consentono di vagliare le coordinate della formazione del giovane letterato, delineando un quadro preciso della dimensione familiare di Alberto che lo segue e consiglia. Questo epistolario offre quindi la possibilitÓ di osservare da dietro le quinte le fasi di allestimento dell'opera di Cantoni (romanzi, racconti, novelle, ma anche collaborazioni alle riviste dei nipoti come "Il Marzocco"?), opera collocabile cronologicamente nella seconda metÓ dell'Ottocento ma giÓ proiettata verso il Novecento, grazie alle caratteristiche dell'impianto narrativo e al particolare approccio al testo, connotato da un umorismo che trov˛ in Pirandello un attento estimatore.

From inside the book

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Contents

Prefazione
7
Nota al testo
53
Bibliografia
209
Copyright

1 other sections not shown

Common terms and phrases

Bibliographic information