Da Virgilio a Dante (Google eBook)

Front Cover
A. Donath, 1892 - Italian literature - 443 pages
0 Reviews
  

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Common terms and phrases

Popular passages

Page 295 - Fiorenza, dentro dalla cerchia antica, Ond' ella toglie ancora e terza e nona, Si stava in pace, sobria e pudica. Non avea catenella, non corona, Non donne contigiate, non cintura Che fosse a veder più che la persona. Non faceva, nascendo, ancor paura La figlia al padre, chè il tempo e la dote Non fuggìan quinci e quindi la misura. Non avea case di famiglia vote; Non v' era giunto ancor Sardanapalo A mostrar ciò che in camera si puote.
Page 300 - L' una vegghiava a studio della culla, E consolando usava l' idioma, Che pria li padri e le madri trastulla : L' altra traendo alla rocca la chioma, Favoleggiava con la sua famiglia De' Troiani, e di Fiesole, e di Roma.
Page 332 - E non fa sola sè parer piacente, Ma ciascuna per lei riceve onore. Ed è negli atti suoi tanto gentile, Che nessun la si può recare a mente, Che non sospiri in dolcezza d'amore.
Page 394 - Così fer molti antichi di Guittone, Di grido in grido, pur lui dando pregio, Fin che l' ha vinto il ver con più persone.
Page 404 - Che se gran trave - poco ferro serra, E poca pioggia grande vento atterra, Però, madonna, non v' incresca e grave Se Amor mi vince che ogni cosa inferra.
Page 396 - Dio mise in voi sì meravigliosamente compimento di tutto bene, che maggiormente sembrate angelica criatura che terrena, in detto e in fatto e in la sembianza vostra tutta, che quanto homo vede di voi sembra mirabil cosa a ciascuno buono conoscidore.
Page 394 - O frate, issa vegg'io», diss'elli, «il nodo che '1 Notaro e Guittone e me ritenne di qua dal dolce stil novo ch'i
Page 411 - ... guai. E la radice è quest'unica; che la lingua italiana non è stata mai parlata: che è lingua scritta, e non altro; e perciò letteraria, e non popolare; e che se mai verrà giorno che le condizioni d'Italia la facciano lingua scritta insieme e parlata...
Page 350 - Giammai non mi conforto Né mi voglio allegrare. Le navi sono al porto E vogliono collare. Vassene la più gente In terra d
Page 411 - Lete in anima e in corpo , ei letterati non somiglieranno più a' mandarini , ei dialetti non predomineranno nelle città capitali d' ogni provincia ; la nazione non sarà moltitudine di Chinesi, ma popolo atto ad intendere ciò che si scrive, e giudice di lingua e di stile — ma allora , non ora, e non mai prima d'allora. " Parecchie altre scritture su la storia della lingua italiana (da che la storia sola de...

Bibliographic information