Ugo Bassi martire a Bologna: notizie storiche (Google eBook)

Front Cover
presso Carlo Barbini editore(IS), 1875 - 158 pages
0 Reviews
  

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Contents

Common terms and phrases

Popular passages

Page 27 - Perocch' io sono il suo fedel Bernardo. Quale è colui , che forse di Croazia Viene a veder la Veronica nostra , \ Che per l' antica fama non si sazia , Ma dice nel pensier, fin che si mostra : Signor mio, GESÙ' CRISTO, Dio verace, Or fu sì fatta la sembianza vostra...
Page 89 - Signore, ha suggerito e che codesto pubblico bolognese ha adottato il pensiero d'offrirmi l'occasione di ritentare l'esercizio dell'abbandonata mia professione sopra un Inno italiano composto da Lei, e che io, vero e caldo Italiano, mi sforzerò di adattare al canto e all'entusiasmo di tutta l'Italia...
Page 94 - Bella vergine, deh stendi qui tua man gentile e pura: guerra al barbaro! ... E tu giura sul mio sangue e sul mio cor.
Page 74 - Pareva giunto quel Papa che chiedeva Montesquieu da Londra nel 1730 in una lettera al Padre Cerati. .< Dateci un Papa, egli scrivea , che abbia una spada come San Paolo, non già un rosario come San Domenico, o una bisaccia come San Francesco. Uscite dal vostro letargo...
Page 72 - Tua non ricordi più, nè gli ultim' anni ! ! Or fatica a gridar la smorta gota, Afflitta, inferma, priva di memoria, Piena di lai, di Siciliani vuota!!
Page 158 - Io ho pantaloni rossi (li aveva indossati per mancanza d'altri; e posso compromettervi: vado in cerca di cambiarli. » Io sorreggeva la mia compagna spossata, morente , senza un sorso d' acqua dolce per calmare la sua sete.
Page 34 - ... dei bassi ingegni, e al mendacio dei Forti. In Italia l'eloquenza sacra e la eloquenza politica furon insieme contessute e commiste intìno a che sul rogo di Savonarola fecesi un falò della libertà religiosa e civile. Mancati quei sublimi avventurieri della milizia ecclesiastica, che combattevano per le libertà popolari e la gloria d'Italia, e ridotto più strettamente tutto il clero secolare e regolare alla disciplina di Roma, avemmo un oratore, il Segneri. Ornato, efficace, persuasivo, non...
Page 93 - ... delle belle arti e dai morbidi agì della vita , tenner fronte diciotto ore ed uccisero quattromila uomini ad un esercito di trentanove mila austriaci, vecchia milizia, condotta da tredici generali superiori, e capitanata dallo stesso Radetzky. — Ma invano sostennero quei prodi le veglie, la fame, le ferite e la morte. — Aspettavano Carlo Alberto; e questi, tratto in errore da perfide relazioni, se ne stava devotamente ascoltando due messe al divino Paraclito sulle secure sponde dell'Adige...
Page 35 - Italia , e l'armi proprie, ove erano,, formidate come vanguardie delle soldatesche straniere. « Maturavasi nei petti degli italiani il germe della palingenesi patria ei tirannelli non sapevan salvarsi dagli stimoli e dai presentimenti della coscienza che dandola pel mezzo ad ogni scelleraggine e nequizia. Frequenti i patiboli, riboccanti le carceri, infame lo spionaggio, vigliacche le avanie dei magistrati, crudeli le sopraffazioni della forza, interrotti non soli i diritti, ma le relazioni del...
Page 88 - ... grandi metropoli d'Europa, furono sempre rivolti i miei pensieri, i miei affetti, il mio cuore. In Bologna, ritirandomi dai tumulti del mondo, ho stabilita la mia tranquilla dimora e la mia discreta, e non già, come altri crede, la mia immensa fortuna. In Bologna ho trovato ospitalità, amicizia, il maggiore di tutti i beni, la quiete degli ultimi anni della mia vita. Bologna è la mia seconda patria, ed io mi glorio d'essere, se non per nascita, per adozione suo figlio.

Bibliographic information