Buono, pulito e giusto: principî di nuova gastronomia

Front Cover
Einaudi, 2005 - Nature - 266 pages
0 Reviews
C'è chi ancora pensa ai gastronomi come a una cricca di mangioni egoisti, incuranti di ciò che sta loro attorno. Certo, il cibo può e dovrebbe essere un piacere, ma mangiare, ci fa riflettere Carlo Petrini, è anche "un atto agricolo": selezionando cibi prodotti con criteri che rispettino l'ambiente e le tradizioni, favoriamo la biodiversità e un'agricoltura equa e sostenibile. Di conseguenza, se nutrirsi è un "atto agricolo", produrre dev'essere un "atto gastronomico" conforme ad almeno tre criteri essenziali: buono, pulito e giusto. Attraverso frammenti autobiografici intercalati a meditate riflessioni, cifre e proposte concrete, l'autore ci fa comprendere quanto è ampia oggi la galassia delle discipline che gravitano intorno al cibo.

From inside the book

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Contents

rv Tre idee da praticare
146
i capponi
162
Diario 13 Sir Howard
178
Copyright

7 other sections not shown

Common terms and phrases

Bibliographic information