Il Propugnatore, Volume 13 (Google eBook)

Front Cover
Francesco Saverio Zambrini, Giosu Carducci
G. Romagnoli, 1880
0 Reviews
  

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Common terms and phrases

Popular passages

Page 316 - Ond' esta oltracotanza in voi s' alletta? Perch ricalcitrate a quella voglia, A cui non puote il fin mai esser mozzo > E che pi volte v' ha cresciuta doglia? Che giova nelle fata dar di cozzo? Cerbero vostro, se ben vi ricorda, Ne porta ancor pelato il mento e il gozzo. Poi si rivolse per la strada lorda, E non fe' motto a noi : ma fe' sembiante D' uomo, cui altra cura stringa e morda, Che quella di colui che gli davante.
Page 335 - Ben se' tu manto, che tosto raccorce, S che, se non s'appon di die in die, Lo tempo va dintorno con le force . Dal voi, che prima Roma sofferte, io In che la sua famiglia men persevra, Rincomrne iaron le parole mie : DANTI T.II.
Page 315 - Per cui tremavano ambedue le sponde ; Non altrimenti fatto che d' un vento Impetuoso per gli avversi ardori, Che fier la selva, e senza alcun rattento Li rami schianta, abbatte, e porta fuori.
Page 320 - Fa, fa che le ginocchia cali: ecco l'angel di Dio: piega le mani: ornai vedrai di s fatti officiali.
Page 147 - Fiorentini, e dell'altre notabili cose dell'universo in brieve, infine che fia piacere di Dio, alla cui speranza per la sua grazia feci la detta impresa, pi che per la mia povera scienza: e...
Page 253 - Quale per li seren tranquilli e puri Discorre ad ora ad or subito fuoco, Movendo gli occhi, che stavan sicuri, E pare stella, che tramuti loco, Se non che dalla parte, onde s...
Page 356 - Dunque l'effetto ch'io vorrei principalmente conseguire, si che gli scrittori italiani possano esser filosofi, inventivi e accomodati al tempo, che in somma quanto dire scrittori e non copisti, n perci debbano quanto alla lingua esser barbari ma italiani.
Page 408 - Fo gloriosa Bertagna la grande una, stagion per l'arme e per l'amore, onde ancor oggi il nome suo si spande, s che al re Artuse fa portare onore. Quando e...
Page 251 - Vapori accesi non vid' io s tosto di prima notte mai fender sereno n, sol calando, nuvole d'agosto, che color non tornasser suso in meno ; e giunti l, con gli altri a noi dier volta, come schiera che corre senza freno.
Page 427 - ... 1 sole la vede. E queste due proprietadi ha la gramatica; che, per la sua infinitade, li raggi della ragione in essa non si terminano in parte, spezialmente de' vocaboli : e luce or di qua or di l, in tanto quanto certi vocaboli, certe declinazioni, certe costruzioni sono in uso che gi non furono, e molte gi furono che anco saranno; siccome dice Grazio nel principio della Poetria, quando dice : Molti vocaboli rinasceranno, che gi caddero.

Bibliographic information