Six Characters in Search of an Author

Front Cover
Nick Hern Books, 2003 - Drama - 91 pages
5 Reviews

Drama Classics: The World's Great Plays at a Great Little Price

Pirandello's play about the nature of theatre and the problems of theatricality, in which six characters, whose author has abandoned them mid-process, turn up at a rehearsal and demand to be played by the actors present in order to resolve their tragedy and become 'real'.

Translated and introduced by Stephen Mulrine.

What people are saying - Write a review

User ratings

5 stars
2
4 stars
3
3 stars
0
2 stars
0
1 star
0

User Review - Flag as inappropriate

Luigi Pirandello oggi e il più grande drammaturgo italiano del suo tempo. "Sei Personaggi in cerca d'auttore" esprime l'idea che presentendo le questioni in teatro che il pubblico potesse identificarsi con il teatro diventa piu intellettuale in rispetto con i drammi che semplicemente dare fiction. Ad esempio i personaggi della sua commedia, Pirandello esprime su problemi sociali come il suicidio, la morte, povero e la povertà, il divorzio e la sofferenza che la gente hanno visto attorno al suo giorno e, come abbiamo visto è stato un sacco di esso.
Nella sua commedia Pirandello presenta il suo pubblico con un padre che era sposato con una donna che due avevano un figlio. La donna si innamorò con il segretario di suo marito che decide di abbandonare lei. La donna con il suo amante aveva tre figli.
Dopotutto il suo nuovo amante è morto e lei e la figlia diventano prostitute per la loro vita. Nel frattempo la sua bambina muore commettendo un suicidio e il ragazzo più giovane si spara mentre guardava la sua sorellina.
Con questa storia Pirandello presenta il suo pubblico con l’idea che il cambiamento è solo una parte della nostra vita e se resistono, non riusciremo mai e non potremmo mai vivere una vita felice e di successo. Questa è la realtà di esseri umani e mettendo in teatro sarà sicuramente rendere più interattive e interessanti. Si esprime anche le sue opinioni su valori sociali, degli atteggiamenti e dei costumi.
Che quando la prova si conclude il direttore e i suoi attori non avevano mai l’idea di quello che è la realtà in un teatro. Per Pirandello mettendo la realta in teatro fa il pubblico di compatire e identificare più facilmente con i caratteri se sono la realtà della condizione umana.
Pirandello in questo prova offre così il messaggio che la mente e la realtà di ogni grande autore farà sempre il teatro più degna di tutti i tempi. Sia il drammaturgo e il pubblico, mettendo la realtà trovare e rilascio i piu desideri, i sentimenti e le emozioni di tutti i tempi. Pirandello esprimendo la realtà in teatro è un segno di lui e la sua società ha raggiunto un certo livello morale.
Inoltre, Pirandello nel suo teatro esprime anche l'idea di successo. Un drammaturgo e il suo pubblico per avere successo devono apportare I cambiamenti nella sua vita per realizzare i sogni nel teatro e nella vita e non importa ciò che i sogni sono. E se si apporta una cambiamento per ottenere qualcosa non deve mai smettere, perché ci sono molte più cose nuove ed eccitanti che sono al di là di questo risultato. Loro potrebbero anche cogliere l'occasione per fare il teatro e la sua vita al meglio e prendere come molti cambiamenti che possono. Questo è ciò che ha reso Pirandello come il più grande scrittore del suo tempo.
Pirandello ci fa credere che il successo in teatro non è solo vincendo, ma solo cercando di combattere per una buona causa che un drammaturgo e il suo pubblico deve lottare per ciò in cui credono. Pirandello e il drammaturgo che ha scritto sempre per ciò che è reale e giusto, non ciò che la cosa più importante da fare era. Coraggio era qualcosa di Pirandello aveva .
Pirandello nel suo teatro ci fa credere che se ci sono oggettivi e reali umani saremo sempre apprezzato e sarà sempre di successo come e lui oggi nella nostra società. Anche se perdiamo quello che stavamo lottando per …noi sono ancora successo perché abbiamo cercato di ciò che riteneva giusto.
Pirandello ha avuto successo perché lui ha fatto quello che pensavo è giusto, e fare che aveva qualcosa per aiutare nel modo giusto.
 

Review: Six Characters in Search of an Author

User Review  - Trisha - Goodreads

I really enjoyed this satirical, twisting look at theatre and the nature of reality. The characters each have competing views of the reality of their drama, just as people in real life have differing ... Read full review

References to this book

All Book Search results »

About the author (2003)

Born in Sicily, Pirandello attended the universities of Palermo, Rome, and Bonn. He obtained his doctorate in philology with a thesis on the dialect of his native town, Agrigento before settling in Rome to teach and write. In 1894, he married a Sicilian girl, Antonietta Portulano, who bore him three children before she went mad and afterwards provided the inspiration for many of his stories and plays. In all, Pirandello wrote 6 novels, some 250 short stories, and about 50 plays. It was a novel, Il fu Mattia Pascal (1904), that first brought him fame. Only in 1920, when he was past 50, did he turn seriously to playwriting. His first stage success had been a comedy, Liola (1917), written in the Agrigento dialect. It took its theme, if not its mood, from the Mandragola of Machiavelli (see Vols. 3 and 4). In 1921, Pirandello presented his most famous play Six Characters in Search of an Author. Here he seeks to confuse his spectators, who are forced into a paradox of reality and illusion when six "characters" search out the actors of a theatrical troupe to play out their inexorable story. The play exemplifies the Pirandellian conflict between art, which is unchanging and constant, and life, which is a continuous succession of mutations. Pirandello deliberately destroyed the traditional boundaries between audience and spectacle, reflecting the relativity and subjectivity of human existence. The play's unconventional format, which resulted in a riot, established Pirandello as Europe's leading avant-garde dramatist. The main body of Pirandello's plays falls into three overlapping categories, the first exploring the nature of the theater, the second the complexities of personality in the etymological or dramatic sense of the term, and the third rising to dramatic representation of the categorical imperatives of social, religious, and artistic community. Besides the world-famous Six Characters in Search of an Author (1918), his best plays in the three categories include Each in His Own Way (1924), It Is So (If You Think So) (1917), Henry IV (1922), The New Colony (1925), Lazarus, As You Desire Me (1930), and The Mountain Giants (1937), written after he had been awarded the Nobel Prize in 1934 and left incomplete. Pirandello is the forerunner of much modern theater and literature; among the figures who owe their roots to the innovations of Pirandello are Bertolt Brecht, Jean Genet, Jean-Paul Sartre, and Samuel Beckett (see Vol. 1).

Stephen Mulrine is a Glasgow-born poet and playwright who has written extensively for radio and television, and published many translations.

Bibliographic information