Twentieth-century Italian Literature in English Translation: An Annotated Bibliography 1929-1997

Front Cover
University of Toronto Press, 1998 - Literary Criticism - 605 pages
1 Review

This bibliography lists English-language translations of twentieth-century Italian literature published chiefly in book form between 1929 and 1997. In doing so it continues for the field of literature the 1931 volume by Nancy C. Shields, Italian Translations in America, which lists almost all translations up to 1929. But where Shields included only translations in American editions, this volume contains a comprehensive record of English-language literary translations.

The 2,500 listings of the editions of some 1,400 works encompass fiction, poetry, plays, screenplays, librettos, journals and diaries, correspondence, and some personal narratives, belles-lettres and associated works. While the majority of translations have been published in Great Britain or the United States, other countries such as Australia, Canada, Ireland, Italy, South Africa, and Switzerland are also represented. Listings are arranged chronologically and author, title, translator, editor, publisher, and periodical indexes are included.

Contemporary Italian writers are increasingly studied, enjoyed, and talked about in the English-speaking world. By making accurate information about old and new translations accessible to schools, libraries, and individuals, this bibliography will greatly assist readers in their choice of modern Italian literature in translation.

  

What people are saying - Write a review

User Review - Flag as inappropriate

Soltanto 156 pagine !
Conosco le regole degli scacchi ma non gioco perchè non riuscirei a sopportare il mio avversario che pensa tre quarti d'ora per muovere un pedone.
Il libro parla appunto
degli scacchi, il titolo descrive una variante di mosse usate, ma la narrazione vera e propria descrive sopratutto gli scacchisti, personaggi nannarati come figure poco socievoli ma anche come schizzofrenici furiosi, illusionisti di un mondo creato ad immagine di una partita a scacchi.
La storia è divisa in tre parti, che descriverò in maniera poco minuziosa, viste le poche pagine, non voglio togliervi il piacere della lettura.
Prima parte.
Descrizione del fatto:
La morte di un benestante anziano, che l'autore Paolo Maurensig naturamente descrive (solo lui dal resto) in maniera molto dettagliata, usi e abitudini.
Parte seconda.
Ritorno alla causa scatenante della morte:
Pian piano l'autore torna indietro d'apprima ci fa conoscere un personaggio, il quale sarà parte integrante di tutto il racconto, per poi entrare nel vivo del mondo scacchistico, ci presenterà personaggi al limite della follia, e ci condurrà nel mondo dei tornei a livello internazione, ma mai sarà visto come un gioco, sarà solo un mondo dove l'importante è essere il migliore e sopratutto vincere.
La terza e ultima parte.
La causa che ha portato alla morte:
Questa è davvero molto bella ed interessante, degna dei più grandi romanzi mai scritti, ci porta nel mondo del semitismo e dei campi di concentramento, rendendo la parte finale del libro molto avvincente, e ci fa rendere conto fino a che punto si può spingere la perfidia dell'uomo.
Un ottimo romanzo che si legge in tre ore con pausa caffè-sigaretta annessa. Comprato per la sola curiosità e per il prezzo ridicolissimo 3,00 € , si è rilevato un bellissimo libro che vi consiglio vivamente!
 

Contents

l09 l960l969 207 l970l979 273 l980I989 367 l990I997 46l Appendix l929l998
467
5l5 Author Index
515
Title Index
549
Translator Index
580
Editor Index
592
Publisher Index
595
Periodical Index
605
Copyright

Common terms and phrases

About the author (1998)

ROBIN HEALEY is Book Selector for Fine Arts, Italian Studies, and Anthropology in the Collection Development Department, Robarts Library, University of Toronto.

Bibliographic information