Epistolario di L. A. Muratori, Volume 1 (Google eBook)

Front Cover
Tipi della Società tip. modenese, 1901 - Historians
0 Reviews
  

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Contents

Common terms and phrases

Popular passages

Page l - Pontanini in ammirevole vicenda; le notizie letterarie e fllologiche si danno la mano in quelle al Magliabechi e al Maffei, all'Orsi e al Crescimbeni, ai due Salvini e al Baruffaldi, al Varano, al Calogerà e allo Zeno; i dibattiti d'indole teologica e morale trovano la loro sede nelle lettere al card.
Page lxvii - Scelta di poesie e prose edite ed inedite di Carlo Maria Maggi nel secondo centenario della sua morte, a cura di ANTONIO CIPOLLINI, Milano, Hoepli, 1900, 122 e 125. commedia...
Page xvii - Italia non c'è oramai città che non abbia un'accademia, anzi due, anzi tre e talvolta ancora più, secondo il numero grande o scarso degli studiosi. È assai glorioso cotesto nome d'accademia e con esso intendiamo un'adunanza di letterati, che in certi giorni dell'anno con uno o due ragionamenti sopra qualche materia e con vari sonetti ed altri versi recitati, esercitano il lor sapere, la loro vena. Ma sì fatte accademie sapreste voi dirmi a qual fine sieno instituite, qual profitto alle città,...
Page xviii - Questo è un voler usurpare la giurisdizione de' giovanetti scolari, ne' quali è lodevole impresa il gareggiar pubblicamente con poemi e il trattar solamente quegli studi che si convengono alla loro età. Ma che letterati maturi facciano per professione lo stesso mestiere e vadano accattando plausi con la sola poesia e con quattro versetti intonati da loro all'ascoltatrice brigata, ho gran paura che non lo possa digerire il satirico, e che non vogliano soffrirlo senza ridere gli uomini gravi.
Page lv - Orsi sopra il famoso Libro Franzese intitolato La manière de Bien Penser dans les ouvrages de l'esprit, Bologna, Pizzarri, MDCCV1I, p.
Page lvi - Saggi di dissertazioni accademiche pubblicamente lette nella nobile Accademia Etrusca dell'antichissima città di Cortona, t. II. Roma, Pagliarini, 1742. 37. Tacoli Nicolo. Compendio delle diramazioni, o siano discendenze de...
Page xix - ... riformazione e l'accrescimento d'esse arti e scienze per benefizio della cattolica religione, per gloria dell'Italia, per profitto pubblico e privato. La concordia di tanti valentuomini rivolta allo stesso fine è manifesto che potrebbe mirabilmente accrescere l'erario del sapere e dell'erudiziene e condurre alla vera gloria tanti altri ingegni, o neghittosi, o faticanti bensì, ma non dentro i migliori steccati. Converrebbe perciò che sì fatta lega sodamente si stabilisse e formasse con un...
Page xxiii - Considera- zioni del Marchese Giovan Gioseffo Orsi Bolognese, sopra la Maniera di ben pensare ne' Componimenti, già pubblicata dal padre Domenico Bouhours della Compagnia di Gesu.
Page 28 - Homeri illuxit ingenium, sine exemplo maximum ; qui magnitudine operis et fulgore carminum solus appellari poeta meruit. In quo hoc maximum est, quod neque ante illum, quem ille imitaretur, neque post illum, qui eum imitari possit, inventus est. Neque quemquam alium, cujus operis primus auctor fuerit, in eo perfectissimum , praeter Homerum et Archilochum , reperiemus.
Page xix - ... disegno di promuovere le scienze e l'arti? Ma perché forse parrà a taluno e difficile ed inutile ancora il formare un sol corpo di tante diverse accademie d'Italia, sì perché alcune di queste, se non ridicole, sono certamente debilissime e da non isperarne verun vantaggio al pubblico, e sì eziandio perché non è dicevole che tanti, o novizi, o poetastri, o cervelli fievoli, o sfaccendati, onde ogni accademia suole abbondare, entrino in ischiera e seggano a scranna con uomini veramente scienziati,...

Bibliographic information