127 ore: Intrappolato dalla montagna

Front Cover
Rizzoli - Biography & Autobiography - 360 pages
0 Reviews
Qualche giorno di ferie, un viaggio organizzato che salta e Aron, un giovane ingegnere americano, ne approfitta per dedicarsi alla sua passione di sempre: le scalate. Arrampicatore esperto che non teme di uscire in solitaria, improvvisa un’escursione nel Blue John Canyon, nello Utah. Lascia detto solo quando ritornerÓ, ma non dove Ŕ diretto: una leggerezza che si trasforma in un pericolo mortale. Mentre scende in un canyon, sceglie un appoggio instabile e si ritrova sul fondo, con il braccio bloccato dal peso di un enorme masso. A nulla vale provare a smuovere la roccia o inciderla con il coltellino multiuso. Presto Aron deve arrendersi all’evidenza: Ŕ intrappolato, ha cibo e acqua per un giorno solo e nessuno sa dove si trova. Quanto pu˛ sopravvivere un uomo nel deserto? si chiede contando ansiosamente le ore. Almeno cinque lunghi giorni, durante i quali i tentativi di liberarsi cedono pian piano il passo alla disidratazione, alla stanchezza, alle allucinazioni, ma anche al ricordo di tante avventure e degli affetti che lo aspettano. ╚ proprio la decisione di tornare a ogni costo dai suoi cari a guidarlo verso un gesto estremo: quando Aron capisce che le prossime ore gli saranno fatali, con una lama si amputa il braccio e inizia una corsa contro il tempo per risalire le ripide pareti e trovare aiuto prima di morire dissanguato. 127 ore Ŕ il racconto drammatico e coinvolgente di un’esperienza estrema, di un coraggio che supera ogni ostacolo. Ma soprattutto Ŕ la testimonianza di una passione inesauribile per la vita, per la bellezza della natura e per la montagna pi¨ aspra, quella che pone l’uomo di fronte a sfi de incredibili e gli fa scoprire la forza della determinazione. La stessa che ha salvato Aron e lo ha portato a riprendere le scalate.
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Common terms and phrases

About the author (2011)

ARON RALSTON (1975) Ŕ un ingegnere meccanico appassionato di arrampicate e canyoning. Dopo l’incidente che gli ha fatto perdere il braccio, ha ripreso a scalare grazie a una triplice protesi. La sua storia ha fatto il giro del mondo e ha ispirato il film 127 ore, diretto e sceneggiato dai premi Oscar Danny Boyle e Simon Beaufoy

Bibliographic information