A che fatto alluse Dante nei versi 142-51 del canto xxiv dell' Inferno

Front Cover
1894 - 21 pages
0 Reviews
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Common terms and phrases

Popular passages

Page 9 - Piceno, scrive egli, si è luogo, ov' è ora Firenze, che cosi si solia chiamare, e faceavisi il. mercato e anche si dicea campo di Marte. E ivi combattè messer Carlo con messer Corso Donati, e caccionne fuori i Cerchi, come Bianchi
Page 11 - Malaspina, marchese di Giovagallo in Lunigiana; il quale mossosi venne a por l' assedio a Seravalle, castello importante de" Pistoiesi. Questi, veduto il pericolo che gli minacciava, messero insieme quanta più gente poterono, e andarono incontro ai nemici. Ma il Malaspina, sentito l'avvicinarsi de...
Page 15 - ... Serravalle. I Pistoiesi, messa in arme quanta più gente potevano, uscirono contro i nemici; ma il Malaspina, sentito l'avvicinarsi dei Bianchi, corse loro addosso con grandissimo impeto, e li sconfìsse nel piano che è tra Serravalle e Montecatini, che è la campagna Pesciatina, latinamente Pisciense; o, come altri vogliono, nel piano di Piteccio, che Dante chiama « Campo Piceno ». Ne seguitò la resa di Serravalle, la dedizione di Pistoia e l'abbattimento di parte Bianca.
Page 11 - Alla qual battaglia, che secondo le storie pistoiesi avvenne nel i3o2, seguitò la resa di Seravalle, la dedizione di Pistoia, e la rovina in generale di parte bianca. Questo è l* avvenimento che sotto allegoria vaticina a Dante il ladro Fucci. » /«/., xxiv, i4o-i5i (BIANCHI). CANAVESE. — Nome d' una parte dell' antica contea del Monferrato ; del Canavese è capoluogo Ivrea, Purg., viii, i36( V.
Page 9 - Et praedicit quod pars Blancorum de Pistorio et de Florentia erit devicta in campo Piceno.
Page 19 - Pistoiesi non poterono sostenere, e diedero loro le spalle ; i Lucchesi gli sconfissero, e furonvi tra morti e presi presso a 300. Vinto il campo, i Lucchesi rientrarono nel castello; quelli della rocca la cedettero salve le persone e andarono a Pistoia. «Grande fue lo danno, che...
Page 11 - Bianchi, uscì loro addosso con grandissimo impeto, e gli sconfisse interamente nel piano che è tra Seravalle e Montecatini, che è campagna Pesciatina, latinamente Piscense, e che il Poeta chiama Campo Piceno, cioè Pisceno.
Page 18 - Pistoiesi subito fecero armare tutta la loro gente da cavallo e da piè e, date le insegne, uscirono fuori e cavalcarono verso Larciano per soccorrerlo. Quando i Lucchesi sentirono, che...
Page 17 - Lardano 3), ch'era nel monte di sotto dal lato di Lucca, e quello del Montale, ch'era dal lato di Firenze, i quali due castelli facevano grande guerra all'una città e all'altra.

Bibliographic information