Abitare la piega. Piegare incidere stratificare

Front Cover
Maggioli Editore, 2010 - Architecture - 220 pages
0 Reviews
Abitare la piega: Franco Purini parla del "piegare" come "prima operazione compositiva capace di dar luogo ad uno spazio" e sottolinea come la valenza dell'atto compositivo non cambi in presenza di linee curve o di un reticolo prospettico-cartesiano: "piegare è piegare sia nel mondo di Borromini sia nell'universo di Terragni". Il concetto di "piega" che si pone in evidenza è in prima istanza quello dell'architettura del suolo, della "architettura-suolo", del landform, della piegatura o folding come operazione tettonica, stratigrafico-topografica che lavora facendo emergere o immergere strati e pieghe "geologiche" del palinsesto territoriale, alle diverse scale. Il suolo emerge come fondamentale elemento ed attore di un'architettura che riconosce da un lato il paesaggio come primo interlocutore e si costituisce inoltre come parte di esso, modificazione, alterazione, ibridazione dello stesso. Questo particolare modo di concepire il progetto interpreta "intensamente" il rapporto tra edificio e suolo fino ad assumere quest'ultimo come elemento generativo dell'idea di architettura.
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Contents

Dalla scatola al Diagramma e Oltre
27
Schizoestetiche del suolo Gilles Deleuze
63
Le forme della terra come materiale compositivo
95
Dalla dicotomia retipaesaggio alla piega come
109
Parcours à travers quelques paysages
123
Larchitetto gli archetipi e la decostruzione
151
vertigine dellabitare Architettura
177
Copyright

Common terms and phrases

Bibliographic information