Abusi contro gli anziani

Front Cover
Rubbettino Editore, 2006 - Social Science - 286 pages
Gli abusi e le prevaricazioni non conoscono età, sesso e condizione sociale, anche se le vittime più frequenti risultano i soggetti più fragili e deboli, quali i bambini, le donne e gli anziani. Per quanto riguarda questi ultimi, le ridotte capacità di difesa, il declino cognitivo cui si associano, di solito, le malattie età-dipendenti, rendono gli anziani soggetti di abusi e violenze di vario tipo. Il fenomeno è certamente sottostimato: negli USA, in uno studio del 1996, circa 550.000 anziani avevano subito una violenza o erano stati abbandonati. Purtroppo il fenomeno viene ancora considerato poco significativo, salvo casi di efferata ferocia e, secondo il rapporto ONU (2002), "gli abusi fisici-sessuali sugli anziani o il loro sfruttamento finanziario, generalmente non fanno notizia e non vengono riportati, se non con l'eccezione di attenzioni autorevoli". La finalità di questo libro è di sottolineare l'importanza di un fenomeno in continua crescita, parallelo a quello del numero elevato di anziani nell'attuale società. Gli autori si prefiggono con il loro lavoro di interrompere un circuito perverso, che demanda alla sola autorità giudiziaria il compito di tutelare le fasce deboli della popolazione, mentre sulla condizione degli anziani disabili e no scende sempre più quella situazione definita "la congiura del silenzio".
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Contents

Section 1
5
Section 2
6
Section 3
7
Section 4
11
Section 5
15
Section 6
19
Section 7
41
Section 8
53
Section 12
105
Section 13
121
Section 14
143
Section 15
168
Section 16
171
Section 17
205
Section 18
223
Section 19
249

Section 9
63
Section 10
71
Section 11
79
Section 20
263
Section 21
273
Copyright

Common terms and phrases

References to this book

Bibliographic information