Alice e i nibelunghi

Front Cover
Salani - Juvenile Fiction - 117 pages
0 Reviews
Roma, anni Ottanta. Alice si è appena trasferita con la sua famiglia e stringe amicizia con Emeka, un bambino di origine nigeriana, e Norbert, il vicino di casa, sopravvissuto ad Auschwitz. Riccardo, invece, il fratello di Alice, entra in un gruppo di ultras naziskin violenti e razzisti, e finisce per mettersi nei guai... Il desiderio di aiutare Riccardo dà il via a un’avventura pericolosa e ricca di colpi di scena, in un vera e propria lotta contro il tempo nelle periferie della città. E, sopra tutta la vicenda, una domanda bruciante pesa come un macigno: negare alcuni tragici aspetti della Storia non equivale a cancellarli dalle nostre coscienze e permettere che si ripetano più vicino a noi di quanto crediamo? Un appassionante romanzo sull’amicizia, sul coraggio e sul valore del ricordo: perché la Storia è Memoria, e la Memoria è libertà, e vita.
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Contents

Section 1
Section 2
Section 3
Section 4
Section 5
Section 6
Section 7
Section 8
Section 10
Section 11
Section 12
Section 13
Section 14
Section 15
Section 16
Copyright

Section 9

Other editions - View all

Common terms and phrases

About the author (2013)

Fabrizio Silei è nato a Firenze nel 1967. Diplomato all’istituto d’arte e laureato in Scienze Politiche, ha lavorato per anni come sociologo presso diversi istituti di ricerca. Scrittore e artista esperto di comunicazione sociale, è una delle nuove voci della narrativa italiana. Il suo primo romanzo Alice e i Nibelunghi nel 2008 è stato l’unico romanzo italiano finalista al Premio Unicef di letteratura per i diritti dell’uomo e del bambino. Con Bernardo e l’angelo nero ha vinto nel 2010 il Premio Il Gigante delle Langhe, sezione adolescenti, e il Premio Giacomo Giulitto, Città di Bitritto.

Bibliographic information