"Architetto sia l'ingegniero che discorre": ingegneri, architetti e proti nell'etā della Repubblica

Front Cover
Giuliana Mazzi, Stefano Zaggia
Marsilio, 2004 - Architecture - 367 pages
Le costruzioni realizzate in etā storica si basano su saperi e su forme di divisione e di organizzazione del lavoro da cui č assente la figura dell'architetto rinascimentale, inteso come colui che progetta un edificio e ne controlla la realizzazione eseguita dai diversi tipi di maestranze. La storia dell'architettura č segnata dalla separazione tra architettura "colta" e architettura "minore". I saggi contenuti nel volume tracciano un profilo dei ruoli esercitati nei cantieri pubblici, in quelli privati o in quelli religiosi, da architetti, ingegneri, maestranze intermedie e periti e individuano le mansioni che definiscono le conoscenze necessarie a fondare le competenze di un architetto e a distinguerle da quelle di un ingegnere.

From inside the book

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Contents

Una cosa benaggiustata e che saccosti alla perfezione
7
La ricostruzione del soffitto della chiesa dellOspedale
201
Al servizio del magistrato
233
Copyright

5 other sections not shown

Common terms and phrases

Bibliographic information