Atlante illustrato della mitologia del mondo

Front Cover
Giunti Editore, 2002 - Religion - 343 pages
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Contents

Section 1
119
Section 2
121
Section 3
122
Section 4
162
Section 5
168
Section 6
182
Section 7
186
Section 8
203
Section 13
263
Section 14
265
Section 15
269
Section 16
280
Section 17
288
Section 18
293
Section 19
298
Section 20
301

Section 9
208
Section 10
241
Section 11
256
Section 12
259
Section 21
302
Section 22
303
Section 23
314
Copyright

Common terms and phrases

Popular passages

Page 25 - In principio Dio creò il cielo e la terra. La terra era un caos senza forma e vuota; le tenebre ricoprivano l'abisso e sulle acque aleggiava lo spirito di Dio. Iddio disse: "sia la luce", e la luce fu. Vide Iddio che la luce era buona e separò la luce dalle tenebre, e chiamò la luce "giorno", e le tenebre "notte".
Page 72 - Tu potrai mangiare di tutti gli alberi del giardino, ma dell'albero della conoscenza del bene e del male non devi mangiare, perché, quando tu ne mangiassi, certamente moriresti
Page 73 - La donna intanto aveva osservato che il frutto dell'albero era buono a mangiarsi, piacevole all'occhio e desiderabile per avere la conoscenza del bene e del male. Colse quindi del frutto, ne mangiò e ne dette anche a suo marito, che ne mangiò con lei. Si aprirono allora gli occhi di tutt'e due e s'avvidero che erano nudi; quindi, cucite insieme delle foglie di fico, se ne fecero delle cinture.
Page 72 - Signore Dio fece germogliare dal suolo ogni sorta di alberi graditi alla vista e buoni da mangiare, tra cui l'albero della vita in mezzo al giardino e l'albero della conoscenza del bene e del male.
Page 30 - Dio creò l'uomo a sua immagine; a immagine di Dio lo creò; maschio e femmina li creò.
Page 42 - Nas-caki-yel cercò di creare gli esseri umani da una roccia e da una foglia al tempo stesso, ma la roccia era lenta, mentre la foglia era rapidissima. Perciò gli esseri umani vennero dalla foglia. Egli mostrò una foglia agli esseri umani e disse: «Vedete questa foglia. Dovete essere come lei. Quando cade dal ramo e marcisce, non resta più nulla».
Page 73 - Poiché tu hai ascoltato la voce di tua moglie e hai mangiato del frutto dell'albero, che io ti avevo espressamente proibito di mangiare, la terra sarà maledetta per...
Page 30 - ... abbiate dominio sopra i pesci del mare ei volatili dell'aria e tutti gli animali che si muovono sopra la terra. E disse Dio : Ecco che io v...
Page 20 - CHAOS: non disordine, confusione o mescolanza, solamente una gola vuota, del puro spazio 'spalancato'. Simile a un uccello dalle immense ali nere regnava Nyx, la Notte. Il suo grembo di tenebre si gonfiò all'alito fecondatore del vento, e così nel vuoto venne deposto un uovo d'argento. D'oro erano invece le ali di colui che, in virtù del suo essere collegato al vento, balzò presto fuori dall'uovo e fu pertanto il Protogonos, 'il generato per primo'.
Page 30 - Prolificate, moltiplicatevi e riempite il mondo, assoggettatelo e dominate sopra i pesci del mare e su tutti gli uccelli del cielo e sopra tutti gli animali che si muovono sopra la terra».

Bibliographic information