Balla: la modernità futurista

Front Cover
Giovanni Lista, Paolo Baldacci, Livia Velani
Skira, 2008 - Art - 343 pages
0 Reviews
Questa monografia (catalogo della mostra allestita a Milano dal 15 febbraio al 2 giugno 2008) prende in esame il trentennio più importante della lunga carriera dell'artista: quello che va dal 1900 al 1929, dall'esperienza divisionista, declinata in moduli inediti e di estrema attualità, agli anni del futurismo, vissuti nella pluridisciplinarietà sperimentale. Salvo pochissime, inevitabili, lacune, è analizzata tutta l'opera maggiore e più famosa di questo grande protagonista della modernità italiana ed europea, compresi i bozzetti per i costumi teatrali, la scenografia e la moda, le opere di arte postale, le tavole parolibere e i manoscritti. Negli ultimi quarant'anni, e maggiormente dopo il cambio di secolo, gli studi sull'avanguardia storica hanno conosciuto un profondo rinnovamento, che ha portato a nuove valutazioni e a nuovi parametri di giudizio. Su questa base analitica, l'opera di Balla appare di una modernità straordinaria, nella misura in cui non soggiace al filtro della storia, ma rivendica un'immediatezza di segno e di soluzioni linguistiche che corrispondono perfettamente alla sensibilità contemporanea.

From inside the book

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Contents

Analisi del movimento
41
b Movimento della luce
48
Velocità meccanica
55
Copyright

5 other sections not shown

Common terms and phrases

Bibliographic information