Bruciata con l'acido

Front Cover
Sperling & Kupfer, 2011 - Biography & Autobiography - 288 pages
0 Reviews
Quaranta rupie. Tanto costa nei villaggi rurali del Pakistan - un flacone di vetriolo, l'arma letale che, ogni anno, condanna oltre centocinquanta donne a una fine atroce o, nel caso migliore, a un'esistenza d'inferno. Quaranta rupie, meno di mezzo euro: il prezzo di una vita. Naziran Ŕ una vittima dell'acido. All'etÓ di vent'anni le Ŕ stato rubato il viso per sempre. Le hanno rovesciato addosso il vetriolo in piena notte, per ucciderla e sbarazzarsi di lei. Ma la sua voglia di vivere ha prevalso e il suo spirito di combattente, allenato da anni di violenze e di umiliazioni, le ha instillato la forza di ripartire e raccontare al mondo la sua storia. Quella di una bambina nata nella povertÓ, costretta a soli tredici anni a un matrimonio con un uomo crudele che, a suon di percosse e minacce, le ricorda ogni giorno la colpa di non avergli dato un erede maschio. E quando la morte di lui giunge come una liberazione, l'incubo si fa ancora pi¨ nero: il cognato la prende in casa come seconda moglie e le riversa contro tutto il suo odio, decidendone infine il terribile destino. Dopo la notte dell'acido, Naziran ha avuto il coraggio di denunciare il suo carnefice per ritrovare almeno la dignitÓ che le era stata sottratta. Cosý quella donna fragile e fortissima Ŕ diventata il simbolo di una lotta disperata per fare uscire dall'ombra tutte le vittime di una tortura disumana.
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Contents

Section 1
1
Section 2
9
Section 3
22
Section 4
33
Section 5
46
Section 6
59
Section 7
69
Section 8
77
Section 14
135
Section 15
145
Section 16
154
Section 17
167
Section 18
180
Section 19
190
Section 20
198
Section 21
210

Section 9
83
Section 10
90
Section 11
102
Section 12
116
Section 13
121
Section 22
218
Section 23
243
Section 24
247
Copyright

Other editions - View all

Common terms and phrases

Bibliographic information