Che idea!

Front Cover
De Agostini - Technology & Engineering - 222 pages
0 Reviews
Quando in un supermercato o in un centro commerciale spingiamo il carrello pieno di bottiglie di plastica, cibi in scatola, detersivi in polvere, caffè solubile, bustine di tè, ci chiediamo mai chi ha inventato tutto ciò? E sappiamo forse come sono nati e a chi si deve l'idea originaria di oggetti tanto comuni nelle nostre case, come la padella antiaderente, il tostapane, il cavatappi, la lampada al neon o la semplice gruccia per appendere gli abiti? Abituati a usare ogni giorno i nostri computer, forse già conosciamo il nome dei due padri di Google, oppure chi ha ideato la posta elettronica, i blog, eBay e la webcam, ma davvero sappiamo a chi si devono l'invenzione del taxi o dell'autostrada, della bicicletta o dello scooter, dell'elicottero o della metropolitana? E chi mai avrà concepito il cruciverba, i quiz a premi, la diretta sportiva e il calcio di rigore? Per rispondere a tutte queste curiosità, cento piacevoli racconti che parlano di oggetti di uso comune e dei loro inventori, mossi dall'ingegno e dalla creatività, ma spesso anche dalla fortuna e dal caso.
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Common terms and phrases

About the author (2010)

Antonio Cianci, ingegnere esperto di processi innovativi e appassionato conoscitore della storia e della cultura della Cina, è consigliere del Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione. Ha iniziato a interessarsi alla storia delle invenzioni dopo una domanda della figlia: Papà, chi ha inventato la zip? Ne è nata una passione che lo ha portato a trascorrere lunghi pomeriggi in biblioteca e ad apire un blog sull'argomento.

Bibliographic information