Cibo per l'anima. Il significato delle prescrizioni alimentari nelle grandi religioni

Front Cover
Edizioni Mediterranee, 2006 - Social Science - 183 pages
1 Review
Può il cibo essere un mezzo utile alla meditazione? Possono al contrario alcuni alimenti ostacolare il progressivo avvicinarsi all'estasi mistica, all'illuminazione, alla santità? L'autrice, senza alcuna pretesa di aver trattato in modo esauriente un argomento piuttosto vasto e complesso quale l'alimentazione nelle tradizioni spirituali, ha scoperto interessanti e curiose affinità tra consuetudini alimentari religiose in apparenza distanti fra loro.
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Contents

INTRODUZIONE
9
La digestione dei cibi
15
Gli alimenti lapparato digerente e il cervello
23
dagli albori
38
Pitagorici e orfici
49
Le leggi della Kashrut ovvero della purezza dei cibi
62
Le bevande inebrianti
68
Astinenza e digiuno nella cultura cristiana
80
Khamr nabidh e altre bevande
107
La filosofia dello yoga
118
Le tre categorie di alimenti e il Prana
124
LInduismo le caste il menu
132
mezzo
138
Le proteine e il principio vitale
153
cereali devono essere rigorosamente integrali
161
Perché fare astinenza e digiunare?
167

monachesimo in Europa
87
La Chiesa dOriente
94
Cibi leciti e cibi vietati
101
vantaggi della dieta monastica
173
BIBLIOGRAFIA
182
Copyright

Common terms and phrases

Bibliographic information