ComorbilitÓ psichiatrica ed abuso di sostanze. Inquadramento clinico di pazienti in doppia diagnosi

Front Cover
FrancoAngeli, 2005 - Social Science - 336 pages
0 Reviews
La comorbiditÓ dell'abuso/dipendenza da sostanze con una patologia psichiatrica Ŕ alla base di fenomeni clinici che comportano notevoli conseguenze sia sul piano individuale che sociale. Le alterazioni cognitive, emotive e comportamentali presenti nei soggetti che riferiscono un disturbo specifico correlato all'assunzione di sostanze e presentano allo stesso tempo un disturbo psichiatrico pongono una serie di interrogativi al clinico sul piano del trattamento terapeutico, interessando un rapporto di causalitÓ esistente tra i due o pi¨ disturbi. Sono possibili, infatti, rapporti diversi tra i disturbi coesistenti. L'assunzione di sostanze e il disturbo psichiatrico benchÚ compresenti, ad esempio, possono essere indipendenti o viceversa possono essere dipendenti, come nel caso in cui un disturbo primario psichiatrico predispone, nel tempo, all'assunzione di sostanze oppure ancora l'impatto della sostanza sul sistema nervoso centrale pu˛ avere quale effetto l'innesco di quei meccanismi attivanti uno specifico quadro sindromico. In questi casi come in altri Ŕ importante per il clinico saper valutare sia i rapporti di causalitÓ che i meccanismi etiopatogenetici dei diversi disturbi in comorbiditÓ, per considerare ad esempio la necessitÓ di un piano terapeutico differenziato o di un piano terapeutico in cui la presa in carico del disturbo primario pu˛ risolvere le "manifestazioni sintomatiche" successive. Il testo si propone di considerare sia l'associazione tra abuso/dipendenza da droghe e i disturbi in Asse I che l'associazione tra abuso/dipendenza da droghe e i disturbi di personalitÓ in Asse II.

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Bibliographic information