D'un nuovo diritto europeo

Front Cover
A spese della Società costituzionale, 1860 - Europe - 296 pages
0 Reviews
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Other editions - View all

Common terms and phrases

Popular passages

Page 225 - Solo i migliori in iscienza e virtù hanno diritto di esercitarla entro a certi confini. II. Legittimo è quel Governo che ha il consenso dei governati e soddisfa competentemente al fine progressivo sociale. Ogni Governo che difetta di esse due condizioni diventa illegittimo e si fa debito ai cittadini il mutarlo. Si può disputare a dilungo sulla legalità e la scelta del modo, non sulla necessità del fatto e la bontà del fine.
Page 32 - ... non una è la patria ma più e diverse, là è violenza ma non giustizia, è conquista e non dedizione; e la forza ancora che si vesta di forme legali non perde nè cambia la sua natura. E del resto, sebbene la unità morale degli Stati venga il più del tempo costituita dalla nazionalità, ei non si vuoi giudicare che dove non è nazione là non può esistere autonomia ; imperocchè superiore anche all...
Page 225 - III. Lo Stato non s'identifica col monarca o altro capo; ei rappresentanti alle Corti e ai Congressi debbono con verità e schiettezza rappresentare la nazione, i suoi interessi ed i suoi pensieri. IV. È iniqua la richiesta di armi straniere contro i sudditi proprii, ed è ingiusto ed oppressivo il concederle. Usare poi contro essi milizie ragunaticcie di mercenari forestieri è cosa turpissima. V. La libertà o autonomia interiore dei popoli non ha modo...
Page 100 - Stati dovrebbe come presedere questo pronunciato sovrano del gius delle genti che dice : ogni popolo autonomo per inferiore che sia di territorio e di ricchezze, e per tenui e inferme che abbia le sue difese, dee poter vivere sicuro di sè e libero degli atti suoi, accanto alle nazioni più guerresche e più formidabili.
Page 26 - ... mani di Dio sono le nazioni. » In processo di tempo e col maturarsi della civiltà le sole nazioni sembrano costituire gl'individui veri e potenti della grande famiglia umana. Tutte esse girano il guardo al sole della verità e della giustizia, ma ciascuna ne vede un particolare aspetto , e l' anima di ciascuna si scalda e colora di un raggio distinto di quello. Per tal guisa, nella repubblica universale comincia fra i popoli quella più alta reciprocazione di facoltà e privilegi, di avventure...
Page 226 - Ogni forma e grado di tal dipendenza è per sè illegittima. IX La fede ai trattati è piena ed irrevocabile, ognora che non contrastano manifestamente ai dogmi eterni del retto e del giusto. X. Ai trattati generali e riformatori del generale diritto concorrono tutti gli Stati che l'accettano e osservano.
Page 273 - Valdesi, che l'antica madre mai non avete voluto e potuto odiare e sconoscere infino al giorno glorioso che fu da Dio coronata la vostra costanza, e un patto comune di libertà vi riconciliava con gli emendati persecutori ?. XV.
Page 262 - ... quella società distinguesi da tutte le altre per tutti gli essenziali caratteri che possono diversificare le genti in fra loro , come la schiatta, la lingua , la religione , l'indole, il territorio, le tradizioni, le arti i costumi. Ma volendosi sceverare...
Page 225 - La libertà o autonomia interiore dei popoli non ha modo nè limite, salvo che dalla ragione morale e dal senno politico; e il principio del non intervento non soffre eccezione. VI. Le comunanze civili si compongono e allargano o per contrario si sciolgono giusta il diritto e il principio della spontaneità e della nazionalità. VII. Le conquiste perpetue non istanno in giure; molte però delle antiche pigliarono legittimità col fondare i vinti ed i vincitori una sola Patria.
Page 26 - ... autore con cui egli discorre del principio giuridico della nazionalità. « Prediletta opera delle mani di Dio sono le nazioni. » In processo di tempo e col maturarsi della civiltà le sole nazioni sembrano costituire gl'individui veri e potenti della grande famiglia umana. Tutte esse girano il guardo al sole della verità e della giustizia, ma ciascuna ne vede un particolare aspetto , e l' anima di ciascuna si scalda e colora di un raggio distinto di quello.

Bibliographic information