Dizionario delle scienze naturali nel quale si tratta metodicamente dei differenti esseri della natura, considerati o in loro stessi, secondo lo stato attuale delle nostre cognizioni, o relativamente all'utilità che ne può risultare per la medicina, l'agricoltura, il commercio, e le arti: Accompagnato da una biografia de' più celebri naturalisti ...

Front Cover
V. Batelli, 1831 - Natural history
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Contents

Other editions - View all

Common terms and phrases

Popular passages

Page 543 - ... procurato di dare nell'articolo precedente un qualche particolare sviluppo. « Riuniamo in primo luogo come in una sola occhiata le diverse asserzioni dei pratici e vediamo che abbiano di conforme tra loro — • Quali terre sono le più sottoposte a guastarsi? Le più sterili. — Quando si guastano più facilmente? Quando sono più spossate. In fatti se la terra si guasti subito dopo la...
Page 545 - ... penetrare per tutto e succiare gli ultimi e più riposti atomi di alimento. A rovescio il terreno perde notabilmente in simili casi una tal qualità. Quel mescolamento di parti molli e di parti asciutte, quel pestare , quel comprimere qua e là in cento maniere la terra che si lavori dopo poca pioggia , vi produce un' infinità di pallottole che l'aria ed il iole incrostano poi e induriscono.
Page 548 - Guidato da questa idea, divisi, come ho già accennato nell' esperienza del 1818 al 1819, in tre parti il mezzo campo guasto, e mentre ne abbandonai una, provai a medicar le altre due, governandole quale con una forte quantità di concio macero e ricco di bestie biadate , e quale con urato di calce. Alla scelta di queste due sorte di governo mi determinò la riflessione , che per provvedere ai bisogni della sementa...
Page 545 - A questi diversi motivi d' impoverimento del terreno si aggiunge poi un ostacolo che si va creando alle piante per profittare del poco sugo che pur vi rimanga. Perché esse potessero andar frugando qua e là questi avanzi , converrebbe che il terreno conservasse intatta la sua spugnosità , e permettesse alle più piccole barbicelle ili penetrare per tutto e succiare gli ultimi e più riposti atomi di alimento.
Page 271 - ... suppone essersi tanto approssimato da poterlo arrivare, con un movimento simultaneo di tutto il suo corpo si volge, e prendendo un veloce trotto, corre addosso all'avversario; le corna non sono allora voltate verso quello che vuoi ferire, ma le tiene al solito piegate sul collo, correndo con il naso in avanti, come...
Page 270 - ... se non che il margine delle aperture nasali. La fronte sopra un largo spazio rotondato è coperta di peli un poco ricciuti, più lunghi di quei dell'altre parti della testa, di color nero, e formanti quasi una specie di parrucca: questo spazio posteriormente termina alle corna, ed anteriormente a livello dell'angolo anteriore degli occhi.
Page 551 - I' erba medica, la lupinella, i lupini e altre leguminose. Questo rimedio, la cui azione riparatrice è facile ad intendersi, potrà essere usato frequentemente e lo sarà sempre utilmente; ma se o il periodo della rotazione, o un bisogno qualunque volesse che in quel terreno fosse seminato il grano, non è necessario attenersene , e si può, a quel che io penso, ottenere un'ottima raccolta preparando il terreno a dovere.
Page 271 - Ecco il modo con cui combatte, e che è stato bene osservato moltissime volte, giacché quando è a prender aria, legata ad una fune assai lunga, si slancia indistintamente contro chiunque ad essa s'accosta. Quando vede qualcuno accostarsi rimane immobile, come se non vedesse né badasse a quello che va verso di lei, ma al momento in cui...
Page 548 - AH' opposto la paura che i contadini ( almeno di certe provincie ) hanno di guastare il terreno, è luperstiziosa e quasi folle; rinunziano ai vantaggi i più importanti che derivano da certi lavori, come dal sarchiare, dal rompere, dal cavare a tempo le patate o altre radici > e il solo timore di rimaner senza grano li fa vincere le loro apprensioni nel seminare a terra...
Page 546 - Ma non sempre il fenomeno è cosi compito e cosi uniforme. La terra in un medesimo campo è spessissimo a poche braccia di distanza di differente qualità, e perciò può essere in un tratto più sottoposta a guastarsi, in uno meno; qua è più ricca, là più povera di sugo: questa differenza è molto più grande di campo a campo.

Bibliographic information