Fratelli in camicia nera: comunisti e fascisti dal corporativismo alla CGIL : 1928-1948

Front Cover
Il mulino, 1996 - Business & Economics - 247 pages
Questo libro intende illustrare la storia delle molteplici convergenze e relazioni che esistettero, durante il Ventennio e dopo, fra comunisti e fascisti, soprattutto in campo sindacale. Il volume prende le mosse dalla cosiddetta direttiva "entrista" impartita da Togliatti, con la quale all'inizio degli anni Trenta i militanti comunisti vennero invitati a entrare nelle organizzazioni di massa del fascismo. L'"entrismo", finalizzato in un primo momento a fare esplodere le contraddizioni interne del fascismo, mut˛ ben presto il suo carattere, in parte raccogliendo le parole d'ordine del sindacalismo fascista, in parte radicalizzandone le istanze. Da questo momento iniziale prende le mosse un'analisi sui rapporti intercorsi a lungo tra i due movimenti.

From inside the book

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Contents

Premessa p
7
La direttiva entrista 192837 11
37
La sinistra fascista
73
Copyright

5 other sections not shown

Common terms and phrases

Bibliographic information