Frati, papi e re: discussioni tre

Front Cover
D. Morano, 1873 - Church and state - 231 pages
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Other editions - View all

Common terms and phrases

Popular passages

Page 70 - Baccio a papa Paolo; dal quale domandato qual fosse la più bella festa, che si facesse a Roma, disse: — Quando il Papa si muore e quando si fa l'altro; — e ad un certo modo disse il vero. Perciocchè pienamente voi vedete andare ogni cosa in arme, romper tutte le prigioni, fuggire gli sbirri e nascondersi i governatori.
Page 15 - Non sono più riconosciuti nello Stato gli Ordini, le corporazioni e le congregazioni religiose regolari e secolari, ed i conservatorii e ritiri, i quali importino vita comune ed abbiano carattere ecclesiastico. Le case e gli stabilimenti appartenenti agli Ordini, alle corporazioni, alle congregazioni ed ai conservatorii e ritiri anzidetti sono soppressi.
Page 48 - Stato; ove l'insigne pubblicista così ragiona: " E' indomabile ed intimo lo spirito di libertà che le rinnova, poiché scaturisce dal più profondo recesso della natura umana, che è quello in cui si matura il pensiero di Dio e dei contatti dell'umana coscienza con lui. Chi domandasse alla storia delle credenze religiose, se sia più prossimo a finire...
Page 71 - ... maggiormente , quanto nel resto le cose vanno tranquillissime, nè si fa disordine, si può dire, alcuno, che è come un miracolo in tanto popolo. Il quale si crede, che dopo la morte del Papa sia cresciuto di più di 40 mila persone, nè io la vidi mai così piena questa Roma; della quale ho meco stesso tal volta detto : - Quomodo sedei sola civitas piena populo?
Page 163 - Un partito che presume di tenere nelle sue mani e reggere l'avvenire delle società civili non ha speranza, non ha sicurezza di vincere le opposizioni e le gare che gli contendono la strada, se non mantenendo tutta intera e tutta viva la libertà dello spirito, e sottomettendo a nuovo, a continuo esame le dottrine sulle quali fonda la sua azione.
Page 70 - ... la più larga libertà, nè il più ladro spasso. E come potrebbe essere altrimenti, stando tutti i nostri padroni imprigionati e noi liberi, mangiando col capo nel sacco, senza un pensiero, senza un dispiacere al mondo d'alcuna servitù; tanto che solo il troppo bene, non essendoci essi, ci nuoce; e ci fa rincrescer la libertà. La dolcezza di sentir cicalare in Banchi i sensali che vendono e comprano e barattano il Papa futuro a...
Page 72 - Colonna, e il signor Pirro; e dassi campo franco a chi vuoi combattere sulla piazza di Santo Apostolo. Che dite ora della sede vacante ? Non vi pare che ella sia più bella vota che piena?
Page 81 - Nella mia qualità di ambasciatore straordinario presso il Sacro Collegio riunito in Conclave, la quale qualità è stata significata e conosciuta dalle EE. VV. tanto per mezzo della lettera che è stata loro indirizzata da SMI, quanto per mezzo della dichiarazione che alle EE. VV. è stata fatta dall'IR Ambasciatore , e in virtù delle istruzioni che' mi sono state date," io' adempio al dispiacevole dovere di dichiarare che l'I.
Page 70 - ... partigianoni, archibusi, non un uomo solo, ma le quadriglie a decine, a ventine, a trentine e più assai. Nè crediate che in tutta questa licenza si faccia molto male, se non tra nimici particolari in quella prima furia ; la quale il tempo in pochi giorni addolcisce in modo , che si può poi andare per Eoma a brache calate.
Page 142 - Pontificato non può mantenere la sua riputazione di autorità mondiale, e la sua'efficacia, come tale, se non a patto di non parere nè essere collegato col Governo italiano. Il giorno che fosse creduto vincolato con questo, cesserebbe d' avere la fiducia del Cattolicesimo dell'altre parti del mondo.

Bibliographic information