Gazzetta chimica Italiana, Volume 19

Front Cover
Società chimica italiana, 1889 - Chemistry
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Contents


Other editions - View all

Common terms and phrases

Popular passages

Page 280 - Le forme predominanti e costantemente presenti sono : (001) (110) con faccie lucentissime, riflettenti bello immagini, raramente multiple. Anche la (100) è costantemente presente , però talvolta è stretta nel senso (100:110), altre volte si presenta con faccie di sviluppo assai differente. Le (201), (111), (010) nella maggior parte dei casi sono assai strette , sempre secondarie e raramente diedero misure alquanto buone. Si notano anche aggruppamenti di più individui in posizione prossimamente...
Page 86 - L'angolo di estinzione dei due gemelli è uguale a 76°,50 (media di 3 angoli misurati, con 24 letture ciascuno) a luce bianca. I due individui di ogni geminato sono compenetrati in modo irregolare verso la parte centrale, non estinguendosi mai questa parte fra nicoli incrociati. Al microscopio fu misurato inoltre 103: [001] = 87°,25' (media di 3 angoli) mentre dal calcolo si ha 86°,53'.
Page 195 - Sulla determinazione del peso molecolare delle sostanze organiche per mezzo del punto di congelamento delle loro soluzioni.
Page 281 - E dai tre indici di rifrazione avuti si ha approssimativamente : 2 V, = 74».43' (luce del sodio). il quale valore non ho potuto paragonare a quello che si avrebbe avuto dalle misure dirette, perché non mi è stato possibile di ottenere delle lamine normali alle due bisettrici, causa l'estrema piccolezza dei cristalli e la grande loro facilità a sfaldarsi.
Page 471 - Acc. Scienze, Torino 1881 , voi. XVI). Allora io era giunto al risultamento che la quantità di calore necessaria per elevare di un certo numero di gradi la temperatura della massa di una soluzione salina (sali minerali) è uguale alla somma delle quantità di calore necessario per elevare del medesimo numero di gradi la temperatura delle masse dei suoi componenti , quando si ammetta nella soluzione l'-esistenza di un idrato del sale, che vi si trova disciolto, ad ogni molecola del quale starebbe...
Page 280 - Attraverso lamine di sfaldatura + (001) si vedono tutti due gli assi ottici, che nell'olio formano un angolo di 81° (rosso); 79". 10' (azzurro). Dallo spigolo rifrangente 001 :100 = 69°.44...
Page 86 - I cristalli nella maggior parte dei casi non terminati, sono allungati nel senso dell'asse ze tabulari secondo (010); mostrano talvolta la (103), che è sempre imperfetta: in un solo cristallo essa mi diede misure approssimate a 1° circa. Della forma (111) una...
Page 171 - Gr. 0.818 di sale a 180° in corrente d'aria secca perdettero gr. 0.066. Gr. 3.885 di sale come sopra perdettero gr. 0.313. Gr. 0.750 di sale anidro diedero gr. 0.2792 di S04Ba. Gr.
Page 171 - Benchè questo fatto del doppio aspetto cristallino fosse stato osservato anche per il bromocimensolfato baritico, e si fosse, per quel caso, riconosciuto trattarsi dello stesso sale , volli accertarmene con altri saggi. Separai meccanicamente i prismi dalle tavolette escludendo le forme dubbie ed i detriti, e vi determinai di confronto l' H2O di cristallizzazione, il bario e la solubilità.
Page 94 - Le facce di (110) , (120) sono sempre presenti, in alcuni cristalli quasi egualmente estese, in altri predominanti le une sulle altre. La (100) rinviensi sempre secondaria, stretta, allungata, ora secondo [100:001], ora secondo [100:010]; la (101) è poco estesa ed è la meno frequente...

Bibliographic information