Giornale agrario lombardo-veneto, Volume 5

Front Cover
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Contents

Other editions - View all

Common terms and phrases

Popular passages

Page 153 - L'ostacolo più forte, che incontrano le arti tutte e le scienze a perfezionarsi è la tenace prevenzione della maggior parte degli uomini in favore delle cose vecchie. Buona parte de...
Page 153 - Ricordatevi di quel detto di Catone: «Male agitur cum domino, quem villicus docet». Voi dovete, all'incontro, essere il loro maestro, ed essi gli esecutori dei vostri precetti. L'idiotismo e la simplicità di questa povera gente non deve però dispensarvi dall...
Page 141 - Io sono persuasissimo dell'importanza dell'agricoltura, e volentieri sentirei a parlarne, se ciò si potesse fare utilmente. Tutt'altro abbiamo di bisogno, che d'imparare i precetti d'agricoltura. Siamo nati in un paese, in cui la medesima è ridotta a quella perfezione, che non può ricevere miglioramento alcuno.
Page 304 - Annali universali di tecnologia, di agricoltura, di economia rurale e domestica, di arti e di mestieri [dal 1827 (luglio): Tecnologia.
Page 154 - ... d'oggi gloriosa: ed è, cred'io, ottimo indizio d'essere un buon patriota italiano quello di persuaderci che le nostre opinioni, anche in fatto d'agricoltura possono cambiarsi con altre più ragionevoli e di maggiore profitto della nazione».
Page 154 - Correr dietro alle novità per puro piacere delle novità è cosa da cervelli sventati e incapaci di far buon uso degli oggetti che conoscono. Stare immobilmente inchiodati alle cose che ritroviamo stabilite, è cosa da cervello di corta vista, che non osando conoscere nulla per i suoi principi, non ha per decidersi che la esperienza.
Page 247 - Un dazio sai commercio fromentario di produzioni straniere ne regola soltanto gli effetti a comodo delle circostanze locali. Se queste , in qualche pubblica urgenza, esigono la modificazione , o sospensione del dazio , per condurre i prezzi a un grado più basso , sta in mano del governo la misura di livellazione. Non mancano esempi recentissimi di simigliente pratica in materia di vini e di grani esteri , che pagano I' uno per cento sulla stima , a titolo di deposito , nel porto franco di Livorno.
Page 141 - Siamo nati in un paese, in cui la medesima è ridotta a quella perfezione, che non può ricevere miglioramento alcuno. Ma accorderete anche voi, che non v'ha forastiere, il quale passando per questo Stato non esclami: «Che belle campagne! Che fertilità! Che fin'agricoltura!
Page 253 - Nel 3 o novembre i826 ., un pontificio editto assicura , che quelle disposizioni furono così efficaci , che i cereali non hanno più bisogno di eccitamento alla estrazione. La polizia commerciale di quel governo si è quindi voltata ad altre manifatture indigene , che meritano di...
Page 246 - Le mercanzie importate, guadagnando la preferenza, non solo impediscono la estrazione delle consimili mercanzie indigene , ma ne diminuiscono eziandio la interna consumazione. E se i possessori delle merci indigene amano di sostenere il confronto con le merci straniere , e averne spaccio al di dentro, sono costretti a parificare i prezzi, benché le vinchino in bontà; attesoché il volgare dei compratori è più illuso il.il buon mercato , che allettato dalla buona qualità. E se I...

Bibliographic information