Giornale storico degli archivi toscani che si pubblica dalla Soprintendenza generale agli archivi toscani, Volume 6

Front Cover
G. P. Vieusseux., 1862 - Tuscany (Italy)
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Other editions - View all

Common terms and phrases

Popular passages

Page 111 - ... le case poste in quel circuito e di fare piazza sino alle case del Garbo. « E mandņ « a corte al papa (cosi il Villani) , per licenza di potere disfare San Piero « Scheraggio, Santa Cicilia e Santo Romolo ; ma non gli fu assentito « per la corte di Roma. Fece tórre ai cittadini certi palagi e case che « erano nella circumstanza del palagio , e misevi dentro i suoi baroni e « sua gente, sanza pagare alcuna pigione 5 ». Piacevagli non esser molestato da troppo vicini edifizi , e avere...
Page 27 - VS come a quelle nelle quali ho grandissima fede , et credo che poco meno amino li subdili del mio illustrissimo signore, che li suoi proprii; cosi le supplico che sieno contente per questo messo, ch'io mando a poste, di avisarmi le terre da chi mi debbio guardare, et che anche mi consiglino, s' io debbo lassare fare la fiera; la quale, sperando che le cose megliorasseno, havevamo differito a
Page 32 - XVIII. Magnifici ac potentes domini mihi observandissimi. Alii di passati scripsi una lettera a VS di uno torto che fu facto a Giovanni da Montepulzano per uno di quelli delli quali sono stati confiscati li suoi beni per li loro mali portamenti , et che del tutto č informatissimo...
Page 296 - Deputazione in sottosezione, con un vice-presidente da eleggersi triennalmente dalla medesima sottosezione. La sottosezione č costituita al solo fine di coordinare ed uniformare gli studi locali , sempre perņ subordinatamente alle deliberazioni della respettiva Deputazione come membri individuali della medesima. « Tit. VII. Art. 34. - Le pubblicazioni delle Deputazioni sono di due specie: i monumenti storici, e un volume almeno per anno degli Alti complessivi delle tre Deputazioni.
Page 4 - Nuova e quello de' l'inzocheri ; possedere una casetta e due pezzuoli di terra nel popolo di S. Andrea a Linari ; e finalmente non avere in Firenze nč casa , nč letto , nč masserizia niuna ; onde, se infermasse, convenirgli andare allo spedale. Ma questa sua condizione , pare che col tempo alquanto si migliorasse ; e "gią io trovo , che negli ultimi anni della sua vita egli possedeva in Firenze una casa in Via de'Fibbiaj, della quale litigava la pigione alla Mercanzia con un suo inquilino per...
Page 83 - Sant'Anna in atto di distribuire le bandiere del Comune e del Popolo ai cittadini armati, accennando loro di difendere il palazzo della Signoria, che presenta nel disegno i lavori di fortificazione fattivi dal duca. In alto č l'Eterno, che con un dardo mette in fuga Gualtieri , vestito in quella foggia francese di che si lamentņ il buon Villani : un mostro simboleggiante la frode lo rode nel seno : la sua bandiera e il libro delle leggi sono gettati per terra. In basso del dipinto č un' iscrizione...
Page 50 - ... rubbato potriano offendere o il padre o li fratelli di questo tristo; io, per vietare questo scandalo et per provedere alla indennitą di questo povero homo, volentieri haverei il prefato Thomeo in le mani. Et perchč intendo si riduce al Borgho, prego VS che commettino a quel suo vicario, che essendoli mostralo lo ritenga a mia instantia , et mandando io per lui , me lo dia nelle mani ; perchč č bandito di questa provincia, et secondo li capitoli nostri con VS non ponno negare questa gralia...
Page 77 - ... proprii lavori alla Commissione centrale. La quale darebbe un ragguaglio critico di tutti i lavori siffatti, e detterebbe le istruzioni " convenienti per quelli riserbati all'anno vegnente. In tal guisa le ••• regionali pubblicazioni, fornite d'indirizzo...
Page 121 - ... altre per cagione di donne tolse san Sebbio a' poveri di Cristo , ch' era alla guardia dell' arte di Calimala , e diello altrui illicitamente. E per amore di donna rendč gli ornamenti alle donne di Firenze, e fece fare il loco comune delle femmine mondane, onde il suo maliscalco traeva molti danari. Fece fare le paci tra' cittadini e' contadini , e questo fu il meglio che facesse, ma bene ne guadagnņ egli e...
Page 44 - ... expectato che da VS mi fusse stato scripto a fare il debito mio; ma prima, non mi consta che tale assassinamento sia stato facto da quelli di Camporeggiano, se non quanto...

Bibliographic information