Gli arabi

Front Cover
Bompiani - History - 789 pages
0 Reviews
Eugene Rogan ripercorre in un viaggio appassionante la storia degli arabi a partire dalle conquiste ottomane del XVI secolo, attraverso l’imperialismo europeo prima e la Guerra fredda poi, fino all’attuale egemonia americana. Facendo ampio ricorso ai racconti dei testimoni diretti degli avvenimenti narrati, questo libro restituisce la ricchezza di voci differenti – intellettuali e studenti, poeti e politici, protagonisti e comprimari – in un disegno ricco di trame affascinanti. La sconfitta sofferta contro gli ottomani nel 1516 chiuse la lunga e gloriosa esperienza dell’indipendenza: i paesi arabi, dal Medio Oriente al Marocco, entrarono a far parte dell’impero turco e vi restarono fino al 1918. La loro storia precedente (dal VII al XVI secolo) entr˛ dunque nel mito, divent˛ leggenda e suscit˛ il rimpianto per la grandezza perduta, alimentando un bisogno di rivalsa mai sopito. Seguendo l’evoluzione dell’identitÓ araba, Rogan affronta i temi che ancora oggi infiammano la regione: il conflitto israelopalestinese, l’affermazione dei nazionalismi, il potere economico e politico del petrolio, il rapporto tra Islam e societÓ civile. Un ritratto sfaccettato e suggestivo, un riferimento essenziale per comprendere la storia moderna del mondo arabo e intuirne il futuro.

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Other editions - View all

About the author (2012)

Eugene Rogan insegna Storia moderna del Medio Oriente al St. Antony’s College di Oxford, dove Ŕ direttore del Middle East Centre. Presso la Cambridge University Press Ŕ il curatore della collana “The Contemporary Middle East”. Il suo libro Frontiers of the State in the Late Ottoman Empire Ŕ stato giudicato dalla Middle East Studies Association del Nord America come il miglior lavoro sul Medio Oriente del 2000 e ha ricevuto il Premio Albert Hourani. Presso Bompiani ha pubblicato La Grande Guerra nel Medio Oriente (2016).

Bibliographic information