Gli stati d'animo del corpo: studi sulla letteratura italiana dell'Otto e del Novecento

Front Cover
Pendragon, 2005 - Literary Criticism - 319 pages
0 Reviews
Anche se l'autore non lo dichiara in modo esplicito nel corso del libro, né intende trarre da essa conseguenze storiograficamente rigide e vincolanti, questo volume si fonda sulla distinzione, in certo qual modo autorizzata da Aristotele, fra "stati d'animo dell'anima" e "stati d'animo del corpo". Accade così che tale distinzione renda possibile e non senza frutto a chi lo voglia collocare idealmente in due diverse categorie o gruppi (coloro che hanno coltivato prevalentemente gli "stati d'animo dell'anima" e coloro che hanno coltivato prevalentemente gli "stati d'animo del corpo") gli scrittori su cui l'analisi si sofferma. Per tacere di altri, si va da Leopardi a Pascoli, da Palazzeschi a Saba, da Gatto a Caproni, da Pagliarani a Sanguineti.

From inside the book

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Contents

Premessa p
7
montaggio delle immagini nei Canti di Castelvecchio
43
Parte seconda
66
Copyright

8 other sections not shown

Other editions - View all

Common terms and phrases

Bibliographic information