I caratteri: O i costumi di questo secolo

Front Cover
Bur - Fiction - 400 pages
0 Reviews
L’arricchito, il falso devoto, il collezionista invasato. L’uomo d’ingegno di professione, il distratto cronico, il ciarlatano di successo. La potenza del denaro che si impone sul merito, l’inutilità della guerra, il dominio dell’esteriorità. Sul vasto palcoscenico dei Caratteri è rappresentata la farsa umana, e La Bruyère ne è spettatore disincantato: uomo di corte suo malgrado, osserva i costumi della Francia del Re Sole e li fissa sulla pagina in un mosaico composito, dove osservazioni amare si alternano a ritratti fulminanti con un ritmo irregolare e inatteso. Dietro il paravento del grande moralismo antico, La Bruyère cela l’opera di tutta una vita, un testo prismatico, modernissimo, forse una delle più scintillanti rapsodie della letteratura francese.
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Other editions - View all

Common terms and phrases

About the author (2012)

Jean de La Bruyère (1645-1696), accademico di Francia, precettore bibliotecario presso i Borboni, visse a lungo a Versailles. Lavorò ai Caratteri per quasi trent’anni.

Bibliographic information