I fiori del male

Front Cover
Giunti Editore, 1996 - Poetry - 364 pages
3 Reviews
"Baudelaire è il primo dei moderni e l'ultimo degli antichi" scrive Attilio Bertolucci nella Prefazione, in cui rievoca il suo incontro con "I fiori del male": un incontro che egli considera una iniziazione alla poesia tout court. Questa edizione, con testo a fronte, si basa sulla traduzione di Cosimo Ortesta, poeta a sua volta. Il saggio introduttivo è opera di Francesco Orlando; chiudono il volume una bibliografia ragionata, a cura di Simone Casini, e l'indice alfabetico dei titoli e dei capoversi. Il volume riunisce il testo della seconda edizione delle "Fleurs du mal" (1861), le poesie aggiunte all'edizione postuma (1868) e la raccolta, anch'essa postuma, "Les épaves".
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Contents

Section 1
ix
Section 2
lxiii
Section 3
2
Section 4
3
Section 5
4
Section 6
5
Section 7
8
Section 8
9
Section 18
271
Section 19
272
Section 20
273
Section 21
293
Section 22
294
Section 23
295
Section 24
296
Section 25
318

Section 9
160
Section 10
161
Section 11
173
Section 12
208
Section 13
209
Section 14
220
Section 15
221
Section 16
240
Section 17
252
Section 26
333
Section 27
338
Section 28
339
Section 29
348
Section 30
349
Section 31
359
Section 32
363
Copyright

Other editions - View all

Common terms and phrases

References to this book

All Book Search results »

Bibliographic information