I simboli della discordia: normativa e decisioni sui contrassegni dei partiti

Front Cover
Giuffrè Editore, 2012 - Law - 359 pages
1 Review
Un partito si identifica con il nome, con la sigla, ma soprattutto con il suo simbolo. La legge se ne occupa assai poco (così come trascura volutamente i partiti politici) e dedica all'argomento solo alcune norme della disciplina elettorale. Eppure negli anni varie formazioni politiche si sono più volte scontrate tra di loro per la titolarità di un contrassegno, oppure con il Ministero dell'Interno (o le altre autorità competenti) per l'uso di un emblema alle elezioni; il tutto mentre i segni distintivi dei partiti sono diventati in tutto simili ai marchi. Questo volume traccia una sorta di "atlante giuridico" dei simboli politici, analizzando le norme e la loro genesi, ma - soprattutto - esaminando le decisioni dei giudici e degli uffici elettorali, che hanno dato alle regole un contenuto concreto.
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Contents

Capitolo I Il valore dei contrassegni
1
Capitolo II Il quadro normativo pregresso e attuale
41
i simboli di partito trattati come nomi e marchi
71
Capitolo IV La ricusazione dei contrassegni elettorali
191
Capitolo V Il contenzioso sui contrassegni tra verifica dei poteri e autorità giudiziaria
265
Bibliografia
339
Ringraziamenti
355

Common terms and phrases

Bibliographic information