Il Terzo Reich al potere

Front Cover
Edizioni Mondadori, Oct 7, 2010 - History - 856 pages
1 Review
Per la sua rovinosa e devastante incidenza sul corso del XX secolo, la Germania nazista ha posto e continua a porre agli storici numerosi interrogativi, che hanno avuto finora risposte solo parziali o non del tutto convincenti. Come ha potuto il regime hitleriano, nella sua breve vita (appena dodici anni) e nella patria di Goethe e Beethoven, allestire praticamente indisturbato una mostruosa macchina di sterminio che ha annientato milioni di ebrei e di altri individui di razze "inferiori"? Come ha potuto una nazione uscita distrutta dalla prima guerra mondiale dotarsi di una forza militare in grado di occupare quasi tutto il Vecchio Continente e minacciare la conquista dell'intero pianeta? Dopo La nascita del Terzo Reich , in cui ha individuato e indagato le radici del nazionalsocialismo come ideologia politica, Richard J. Evans esamina ora l'evoluzione del regime nazista nel periodo cruciale che va dal suo insediamento al potere all'invasione della Polonia e, quindi, all'inizio del secondo conflitto mondiale. Attingendo a un'impressionante quantità di materiale documentario, fonti bibliografiche e testimonianze dirette, l'autore dimostra come i nazisti siano riusciti a piegare ogni aspetto dell'organizzazione sociale e della vita quotidiana - struttura economica, ordinamento giuridico e scolastico, mezzi di comunicazione, politica eugenetica e razziale, attività culturale, ricerca scientifica e fede religiosa - a un unico, vero obiettivo: la preparazione di una violenta offensiva bellica su scala internazionale. Così, ogni iniziativa del governo hitleriano viene osservata alla luce della sua intrinseca e diabolica doppiezza. Il tanto celebrato programma di piena occupazione (al pari dell'impetuoso sviluppo dell'industria automobilistica e aeronautica) fu in realtà l'altra faccia di una forsennata corsa al riarmo; il proclamato rafforzamento della comunità contadina tedesca, ipotetica custode dei genuini valori germanici, costituì il pretesto per una ben più prosaica e brutale ricerca di uno "spazio vitale" a est; la pomposa retorica della costruzione di un "nuovo tipo d'uomo", fisicamente perfetto e pronto all'azione, nascondeva il molto meno nobile scopo di irreggimentare la gioventù tedesca, facendone carne da cannone per le mire espansionistiche del Führer. In una felice combinazione di vigore narrativo e lucidità d'analisi, Il Terzo Reich al potere rappresenta non solo la più completa ricostruzione della struttura e del funzionamento, nonché delle insanabili contraddizioni, del regime creato da Adolf Hitler e dalla sua cerchia nel cuore dell'Europa, ma anche una penetrante e imparziale indagine sulla vasta gamma di pensieri e sentimenti dei tedeschi comuni, e sulla spaventosa complessità delle scelte che si trovarono ad affrontare.
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Contents

Indice
IL TERZO REICH AL POTERE
PREFAZIONE
PROLOGO
Parte prima
I
II
III
XV
XVI
Parte quinta
XVII
XVIII
XIX
XX
Parte sesta

IV
Parte seconda
V
VI
VII
VIII
Parte terza
IX
X
XI
XII
Parte quarta
XIII
XIV
XXI
XXII
XXIII
XXIV
Parte settima
XXV
XXVI
XXVII
XXVIII
NOTE
BIBLIOGRAFIA
REFERENZE ICONOGRAFICHE
INDICE DEI NOMI
Copyright

Other editions - View all

Common terms and phrases

Bibliographic information