Il Vangelo di Giovanni: Nessuno ha mai visto Dio

Front Cover
Bompiani - Religion - 400 pages
0 Reviews
David Maria Turoldo è stato uno degli intellettuali cattolici più luminosi del Novecento. Spinto a un martirio interiore e sociale, Padre Turoldo non ha mai abbandonato, neppure nei momenti più bui della sua vita, l’amore per le Sacre Scritture. Nella lettura che ci consegna del Vangelo di Giovanni ritroviamo un quadro impressionante per l’attualità dei problemi politici e morali che toccano l’Italia degli ultimi anni, e le parole dell’evangelista, con lo sguardo lucido di Turoldo, risuonano come un monito per l’umanità ottenebrata dal potere e dall’egoismo. Nell’amore bruciante di Dio Padre Turoldo intravede la salvezza dell’uomo: “Dio è amore” dice Giovanni, amore che unisce, che lega, che non ti lascia solo. Per questa via allora occorre andare incontro agli altri uomini, contro ogni brama di possesso e di dominio. Non si può più rimandare questa scelta, ne va della vita dell’uomo e della sua felicità.

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Other editions - View all

About the author (2012)

David Maria Turoldo nacque a Coderno (Udine) il 22 novembre 1916 e a soli 13 anni fece il suo ingresso nel convento di Santa Maria del Cengio a Isola Vicentina. Nel 1940 si trasferì a Milano presso il convento di Santa Maria dei Servi in San Carlo al Corso. Durante l’occupazione nazista di Milano collaborò attivamente con la resistenza antifascista. Sempre a Milano, il suo impegno a cercare un confronto di idee deciso e talvolta duro, ma sempre dialettico, si tradusse nella fondazione, con il suo fedele collaboratore fra’ Camillo De Piaz, del centro culturale Corsia dei Servi. Perseguitato dal Santo Uffizio per le sue idee considerate troppo liberali, fu costretto a girovagare per l’Europa fino al 1964. Morì a Milano il 6 febbraio 1992.

Bibliographic information