Il comento di Giovanni Boccaccio sopra La divina commedia di Dante Alighieri, Volume 1

Front Cover
Fraticelli, 1844
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Other editions - View all

Common terms and phrases

Popular passages

Page 41 - Io aveva una corda intorno cinta , E con essa pensai alcuna volta Prender la lonza alla pelle dipinta. Poscia che l' ebbi tutta da me sciolta , Sì come 'l Duca m' avea comandato , Porsila a lui aggroppata e ravvolta; Ond...
Page 156 - L'amico mio e non della ventura, Nella diserta piaggia è impedito Sì nel cammin, che volto è per paura: E temo che...
Page 73 - Ov' udirai le disperate strida, Vedrai gli antichi spiriti dolenti, Che la seconda morte ciascun grida. E po' vedrai color che son contenti Nel fuoco, perché sperai! di venire, Quando che sia, alle beate genti. Alle qua...
Page 44 - Mentre ch'io rovinava in basso loco, Dinanzi agli occhi mi si fu offerto, Chi per lungo silenzio parca fioco.
Page 53 - ... quali sono stati assai, non ascosero sotto il loro fabuloso parlare alcuna cosa non vera, e massimamente dove fingessero cose spettanti alla divinità, e alla fede cristiana: la qual cosa assai bene si può cognoscere per la Buccolica del mio eccellente maestro * messer Francesco Petrarca, la quale chi prenderà e aprirà, non con invidia, ma con...
Page 18 - ... dolori e dalle tribulazioni infernali , e finisce nel riposo e nella pace e nella gloria , la quale hanno i beati in vita eterna. E questo dee poter bastare a fare, che così fatto nome si possa di ragione convenire a questo libro. Resta a vedere chi fosse l...
Page 83 - Il sonno mentale, allegoricamente parlando, è quello quando l' anima sottoposta la ragione a' carnali appetiti , vinta dalle concupiscenze temporali, s'addormenta in esse, e oziosa e negligente diventa, e del tutto dalle nostre colpe legata diviene, quanto è in potere alcuna cosa a nostra salute operare; e questo è quel sonno, dal quale ne richiama san Paolo, dicendo: //ora est jam nos de sonino surgere. E questo sonno può essere temporale e può esser perpetuo : temporale è quando ne...
Page 20 - Parigi, e quivi ad udire filosofia naturale e teologia si diede; nelle quali in poco tempo 10 s' avanzò tanto che fatti e una e altra volta certi atti scolastici, siccome sermonare, leggere e disputare, meritò grandissime laudi dai valenti uomini.
Page 22 - La terza cosa principale , la quale dissi essere da investigare , è a qual parte di filosofia sia sottoposto il presente libro , il quale , secondo il mio giudicio , è sottoposto alla parte morale, ovvero etica ; perciocchè quantunque in alcuno passo si tratti per modo speculativo, non è perciò per cagione di speculazione ciò posto , ma per cagione dell' opera , la quale quivi ha quel modo richiesto di trattare.
Page 20 - Le quali cose se con sana mente riguardate saranno, mi pare esser certo che assai dicevole testimonio sarà reputato e degno di fede, in qualunque materia è stata nella sua commedia da lui recitata. Ma del suo nome resta alcuna cosa da recitare, e pria del suo significato, il quale assai per sè medesimo si dimostra; perciocchè ciascuna persona, la quale con liberale animo dona di quelle cose le quali egli ha di grazia ricevute da Dio, puote essere meritamente appellato Dante.

Bibliographic information