Il crocifisso di stato

Front Cover
Giulio Einaudi Editore, Feb 22, 2011 - Political Science - 100 pages
0 Reviews
Perché in Italia alle pareti di scuole, ospedali e perfino tribunali stanno appesi dei crocifissi? E perché non dovrebbero? Molte persone non li vedono nemmeno, molte altre ritengono che sia questa una consuetudine innocua. Ma il crocifisso di Stato ha anche fieri nemici, e strenui difensori. Se periodicamente si riaccende la polemica attorno a un simbolo cosí ingombrante, è perché la discussione non può essere fatta soltanto di regole europee, principî astratti, conflitti identitari. Quel «pezzo di legno» non è lí da sempre e per sempre: ha tutta una storia, ricca di sorprese, trasformazioni, manipolazioni. «Sta su quelle pareti perché là lo ha preparato a giungere un passato remoto, perché là lo ha imposto un passato prossimo, perché là lo mantiene una specie di presente storico». Il crocifisso sul muro è un problema di storia. Una storia da conoscere, e da raddrizzare.
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Contents

Indice
Il crocifisso di Stato
1 La giornata duno scrutatore
2 Il vangelo secondo Natalia
3 Piú il Calvario che il Regno
4 Lalbero del Talmud
5 Don Chisciotte a Cuneo
6 Si fa presto a dir pretesto
11 La marcia su Roma del crocifisso
12 Prigionieri del Vaticano
13 Lutopia di Cavour
14 La vera religione
15 Il crocifisso tricolore
16 Quel professore con la kippah
17 Dialettica delloscurantismo
18 Le zucche di Halloween

7 Cè un giudice a Strasburgo
8 Lettere scarlatte
9 Altri Cristi
10 Ancora lex materassaio di Arezzo
19 Gli illusionisti dellidentità
20 La doppia elica
Nota
Copyright

Other editions - View all

Common terms and phrases

Bibliographic information