Il danno alla salute

Front Cover
CEDAM, 2009 - Law - 1072 pages
1 Review

What people are saying - Write a review

User Review - Flag as inappropriate

Articolo 32 della Costituzione: La Repubblica tutela la salute come fondamentale dirittodell'individuo e interesse della collettività.
La Costituzione italiana definisce la salute come "fondamentale
diritto dell’individuo" ecome "interesse della collettività" (art. 32, 1° comma), delineando due aspetti, quello deldiritto e quello dell’interesse, distinti ma coordinati. Lo "stato di salute" non riguarda soloil singolo ma si riflette sulla collettività, per cui la relativa tutela non si esaurisce solo insituazioni attive di pretesa ma "implica e comprende il dovere di non ledere ne porre arischio con il proprio comportamento la salute altrui".
Il diritto alla salute si configura, più in generale, come valore costituzionale supremo inquanto riconducibile all’integrità psico-fisica della persona (enon considerato solo qualediritto sociale a prestazioni sanitarie). Il riconoscimento del diritto alla salute quale "valore costituzionale supremo" è il risultato di una evoluzione giurisprudenziale che ha permesso di cogliere le virtualità insite nella generica formulazione costituzionale che sancisce l’impegno della Repubblica a tutelare la salute e a garantire cure gratuite agli indigenti. Virtualità che si esprimono, anche per effetto del raccordo con gli artt. 2 e 3 Cost., nell’affermazione del diritto alla salute come" diritto soggettivo" protetto contro ogni aggressione ad opera di terzi e suscettibile di una tutela risarcitoria immediata come "danno biologico", indipendentemente da qualsiasi altra conseguenza dannosa giuridicamente apprezzabile; nonché come " diritto sociale" la cui pratica attuazione è essenziale per la realizzazione di quel principio dilibertà-dignità che connota e conforma l’intelaiatura della nostra Carta costituzionale e trova la sua prima espressione nella lettura integrata degli artt. 2 e 3 Cost. Il diritto alla salute riconducibile alla categoria dei diritti inviolabili riconosciuti dall’articolo 2 della Costituzione ha una duplice natura.
Prima di tutto costituisce un diritto fondamentale dell’individuo e ha per contenuto la tutela dell’integrità fisica e psichica della persona umana e può essere fatto valere dai cittadini sia nei confronti dello Stato e degli enti pubblici sia nei confronti dei privati o dei datori di lavoro.
Inoltre il diritto alla salute, tutela anche un interesse collettivo della società a non subire conseguenze negative da situazioni igienico-sanitarie non controllate che potrebbero portare alla diffusione di malattie contagiose o epidemie.
La salute ''costituisce un valore che, protetto dalla Costituzione come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività (art. 32 Cost.), è stato costantemente riconosciuto come primario da questa Corte per la sua inerenza alla persona umana, sia per la sua valenza di diritto sociale, caratterizzante la forma di Stato sociale disegnata dalla Costituzione''.
Per stabilire cosa sia da intendersi per salute è utile rifarsi ai testi normativi che a livello internazionale fanno riferimento alla nozione di salute:
Pag 127 - 187
 

Bibliographic information