Il mercato fa la sua legge: criminalità e globalizzazione

Front Cover
Feltrinelli Editore, 2002 - Social Science - 72 pages
0 Reviews
La tesi di de Maillard è che non si deve pensare al crimine come a un fenomeno marginale nelle società moderne. La crisi delle forme politiche generata dai processi di globalizzazione si avverte soprattutto nell'economia e nella finanza ed è proprio in queste due dimensioni che agisce la criminalità, in forme talmente strutturanti e coinvolgendo poteri così forti che è ormai difficile distinguere il confine tra legalità e illegalità. Si può dire quindi che il mercato fa da sé le sue leggi e che, in questo contesto anarchico, la criminalità genera facilmente quantità sempre più alte di plusvalore in uno scenario planetario.
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Contents

Section 1
29
Section 2
69
Section 3
73
Copyright

Common terms and phrases

Bibliographic information